I licenziamenti produrrebbero l’interruzione di servizi provinciali a partire dal primo di aprile

“In questo particolare momento per la storia della nostra regione, le aziende del trasporto pubblico, che perseverano nelle procedure di licenziamento degli autisti, stanno dimostrando tutti i loro limiti. Tali licenziamenti produrrebbero l’interruzione di servizi provinciali a partire dal primo di aprile e a pagare sarebbero i soli lavoratori”. Lo dichiara l’assessore alle infrastrutture e mobilità, Donatella Merra. “Il buon senso e la legge – continua Merra - vorrebbero invece che le aziende rispettassero le disposizioni di sospensione dei licenziamenti previste dal decreto “Cura Italia”.

 

Pertanto auspichiamo – aggiunge Merra - che formalmente e sostanzialmente Cotrab pervenga ad una sospensione dei licenziamenti. C’è tutta la volontà, nell'interesse pubblico e collettivo, di trovare una risposta per il futuro dei servizi. Per questi motivi – sottolinea Merra - chiediamo senso di responsabilità da parte delle aziende, con le quali stiamo anche programmando momenti di concertazione ad oggi impediti dall’emergenza. Produrre ulteriore tensione, malcontenti e disservizi – conclude Merra - accentuerebbe le problematiche di un settore già in crisi. In piena fase emergenziale tutto questo non ce lo possiamo permettere”.