logo bn ultimo

 

Un concorso che prevede anche contratti a tempo determinato della durata di ben 18 mesi 

È scaduto l’8 luglio scorso il termine per la presentazione della domanda di ammissione al concorso per 80 posti presso l’agenzia regionale della protezione ambientale di Basilicata (Arpab). Le domande, pervenute presso gli uffici preposti, sono state ben 2635 per un concorso che prevede anche contratti a tempo determinato della durata di ben 18 mesi. Le candidature, fanno sapere dagli uffici dell’Arpab, sono arrivate soprattutto dalla stessa Basilicata per i profili professionali che riguardano a vario titolo il controllo delle acque, aria, suolo e del ciclo dei rifiuti, ruoli fondamentali e importanti per la tutela della natura e la saluta pubblica regionale.

Il concorso per 80 posti intende coprire ben 17 posti di ingegneri, 16 chimici, 2 fisici,6 geologi,8 biologi, 1 informatico, 4 laureati in scienze ambientali e forestali e 4 laureati in giurisprudenza o economia. Per i restanti posti, ben 22 unità di assistente tecnico, basterà il semplice diploma. Ora l’Arpab dovrà fissare le date per individuare gli idonei che verranno scelti attraverso una prima preselezione, una prova scritta e subito dopo quella orale. Si prevedono tempi strettissimi per inserire nei ruoli dell’agenzia persone soprattutto motivate ad impegnarsi per il territorio, monitorando i vari fenomeni per garantire la salubrità.

 

Oreste Roberto Lanza

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor