logo bn ultimo

 

"E’ finita l’epoca dell’improvvisazione. Puntiamo, con forza, sulla prima voce economica della città"

Sassone: “La nostra città dovrà essere aperta e inclusiva, a condizione che tutti lavorino nel rispetto delle regole. Penso a un corpo ad hoc della nostra Polizia municipale, la Polizia turistica” Candidato sindaco Rocco Sassone: “Politiche del turismo. E’ finita l’epoca dell’improvvisazione. Puntiamo, con forza, sulla prima voce economica della città”. Di seguito la nota integrale. “Parlare di turismo senza avere chiaro il suo ruolo e il suo peso economico nella nostra città vuol dire proseguire nello storico errore che ha danneggiato questo settore negli ultimi anni”. Così Rocco Sassone ha esordito incontrando nel pomeriggio di oggi gli operatori turistici materani. “Per troppo tempo -ha aggiunto – si è lavorato all’insegna dell’improvvisazione danneggiando un comporto che riunisce professionalità, competenze e realtà produttive che rappresentano il nostro vanto come dimostrano i riconoscimenti e gli investimenti di alcune grandi società di incoming nella nostra città”.

Per il candidato sindaco Rocco Sassone sono fondamentali però alcuni passaggi: “I controlli devono essere serrati. L’abusivismo non deve essere considerato espressione folcloristica ma un danno serio e perpretrato nel tempo contro la nostra città che dovrà essere aperta e inclusiva, a condizione che tutti lavorino nel rispetto delle regole. Penso a un corpo ad hoc della nostra Polizia municipale, la Polizia turistica, che già in altre città italiane ha fatto la differenza. L’errata organizzazione di questi anni al Comune aveva dato vita a un tentativo che ha potuto contare solo sull’impegno di due agenti, troppo poco per contrastare l’assalto alla diligenza che è stato fatto in questi anni. Nulla hanno fatto – ha proseguito Sassone – gli appelli degli operatori e delle associazioni di categoria che, al contrario, devono essere partner operativo dell’amministrazione comunale attorno a un tavolo permanente sul turismo che dovrà analizzare e programmare azioni adeguate per lo sviluppo e la tutela di questo settore”. All’intero territorio Sassone ha poi lanciato una proposta: “La sinergia deve essere lo strumento concreto per tutti noi. Comune, Apt, Regione ma anche amministrazioni comunali del territorio materano dovranno parlare un’unica lingua ovvero quella che valorizza e difende l’immenso patrimonio culturale, monumentale e storico custodito nelle aree della nostra provincia.

 

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor