logo bn ultimo

 

Necessario assicurare subito ristori adeguati per tamponare gli effetti più drammatici della crisi economica

In relazione alle numerose richieste che sono pervenute alla Regione Basilicata, si precisa che, fino al 5 marzo 2021, le attività di estetista possono considerarsi a tutti gli effetti "servizi alla persona" di cui all'Allegato 24 del DPCM 14 gennaio 2021. Infatti il TAR del Lazio, con sentenza n. 1862, del 16 febbraio scorso, ha annullato il DPCM del 14 gennaio 2021 nella parte in cui esclude gli "estetisti" dai "servizi alla persona" erogabili in "zona rossa" e quindi, ad oggi, tali attività sono consentite sul territorio regionale soggetto alle restrizioni di cui all'art. 3 dello stesso DPCM.

 

Intanto c'è profonda preoccupazione da parte di Confindustria Basilicata "per le inevitabili ricadute su un tessuto economico e sociale già duramente provato da un anno di pandemia". Lo sostiene in una nota, il presidente Francesco Somma. Ricordiamo che la Basilicata da oggi è in zona rossa. Per Somma, "è necessario assicurare subito ristori adeguati per tamponare gli effetti più drammatici della lunga scia di crisi economica indotti dalla pandemia, soprattutto per quei settori, come il turismo e l'industria dell'accoglienza e degli eventi, che - ha concluso - sono ormai al collasso".


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor