L’atteso match tra Potenza e Juve Stabia termina senza vincitori

Al Viviani Potenza – Juve Stabia 0-0. La 22esima giornata di campionato, ha visto il Potenza ospitare all’Alfredo Viviani la capolista del girone, la Juve Stabia. Match storico per entrambe le società, le quali si sono affrontate più e più volte nel passato, con succulenti poste in palio. Il primo di questa lunga serie di confronti fu disputato nel lontano 13 febbraio 1938, quando entrambi i club militavano in Serie C. La prima vittoria fu conquistata dai padroni di casa, i quali si imposero per 3 a 2 alla fine di un match assolutamente rocambolesco. Nel nuovo millennio, le vespe stabiesi, sono riuscite ad interrompere questa striscia di risultati positivi solamente una volta: nella stagione 2003/04, in Serie D. Furono i gialloblù ad imporsi per 1 a 0, ottenendo una vittoria fondamentale che regalò loro il primato a fine campionato. Negli ultimi tre precedenti, infine, ancora dominio rossoblù, con i padroni di casa con tre vittorie su tre, rendendo l’Alfredo Viviani un vero e proprio tabù per gli ospiti. Potenza in campo senza Vincenzo Di Somma, uscito malconcio durante la gara di domenica scorsa contro il Monopoli, e Bacio Terracino. Confermato a centrocampo Mario Coppola a rischio diffida. Juve Stabia con il consueto 4-3-3 con Branduani tra i pali. In difesa con Vitiello terzino destro e Allievi sulla corsia mancina. Lungo la mediana Viola Calò e Carlini sulla fascia sinistra, Canotto sul fronte opposto e Paponi punta centrale. Il neo acquisto Torromino in panchina. Le prime azioni sono della Juve Stabia con il Potenza a difendersi. I padroni di casa si fanno vedere soltanto al 16’ con il grande leone rossoblù Franca. Tiro sbilenco della punta del Potenza, palla che finisce lontana dalla porta dello stabiese Branduani. Partita che in alcuni momenti diventa nervosa tanto che l’arbitro Matteo Marchetti di Ostia Lido, è costretto ad annotare sul proprio taccuino due ammonizioni. La prima al 20’ per il difensore lucano Dettori. Un minuto dopo, al 21’, a Gemoni per gli ospiti. Il Potenza cerca di uscire dalla propria area con azioni ficcanti e ben ragionate a centrocampo. Al 23' tiro in porta di Coccia che colpisce il legno, incrocio pieno. La Juve Stabia reagisce ma senza costrutto. Il Potenza si difende bene e riparte in velocità creando pericoli consistenti agli ospiti. Al 36’ il lucano Dettori si fa pericoloso con una deviazione trovata su una punizione dei suoi. Al 40’ brividi per la difesa ospite. La punta lucana Franca si libera di un avversario e con il piede destro fa partire una staffilata da pochi metri dalla difesa stabiese. Per puro miracolo la palla viene ribattuta da un difensore ospite. Tre minuti è ancora Franca a far sussultare i tifosi di casa con un gran tiro che finisce di molto fuori dallo specchio del portiere Branduani. Al 45’ si va negli spogliatori, a reti bianche e senza minuti di recupero. La seconda frazione vede subito gli ospiti riprendersi la scena in campo alla ricerca del vantaggio. Al 48’ le vespe guadagnano un calcio d’angolo alla destra del portiere Ioime che non crea nessuna difficolta alla difesa lucana. Al 58’ minuto il Potenza procede ad una sostituzione. Entra Longo esce l’ex materano Ricci. Juve Stabia cerca il vantaggio. Al 61’ un tiro velenoso di Canotto di poco fuori. Potenza in difficolta. Al 65’ Franca atterra un avversario, l’arbitro fischia una punizione che non provoca nessun danno ai locali. Mister Raffaele procede ad una seconda sostituzione. Al 66’ entra Lescano esce França. Al 69’ la Juve Stabia effettua la prima sostituzione. Entra il neo acquisto Torromino al posto Melara. Mister Caserta tenta il tutto per tutto per vincere l’incontro. Potenza che risponde, al 76’, facendo entrare Bacio Terracino al posto di Guaita. Juve Stabia che lancia nella mischia El Ouazni per Paponi e Mastalli al posto Viola. Ancora qualche brivido per la difesa ospite. All’84’ il Potenza guadagna un calcio d’angolo alla destra del portiere Branduani, Longo tenta un tiro in porta ma il compagno di squadra Lescano viene fischiato in fuorigioco. All’87’ ci prova il potentino Coppola con un tiro da fuori che finisce lontano dai pali dell’estremo difensore stabiese. Pericolo per il Potenza . All’89’ Bacio Terracino, atterra un avversario. L'arbitro fischia una punizione in favore degli avversari. Palla che finisce tra le mani di Ioime che para senza difficoltà. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro Marchetti dichiara che può bastare e manda negli spogliatoi le due squadre. Parità di risultato e di gioco. Partita a tratti noiosa con la Juve Stabia che ha cercato di fare propria l’intera posta. Potenza che nella parte finale dell’incontro meritava di più. Lucani confermano il decimo posto in classifica che significa zona playoff. Juve Stabia prima con nove punti dal Trapani secondo in classifica. Positivo comunque il risultato per i lucani che domenica si godranno il meritato riposo imposto dal calendario.


POTENZA-JUVE STABIA: 0-0
POTENZA: Ioime; Matino, Dettori, Sepe, Coccia, Franca (66’ Lescano), Giosa, Ricci (58’ Longo), Coppola, Emerson, Guaita (76’ Bacio Terracino). All.: Raffaele.
A disposizione: Breza, Mazzoleni, Panico, Piccinni, Matera, Giron, Genchi, Bacio Terracino, Di Somma.
JUVE STABIA: Branduani; Calò, Allievi, Melara (69’ Torromino), Paponi (78’ El Ouazni), Viola (78’ Mastalli), Canotto (83’ Elia) , Troest, Germoni, Vitiello, Carlini.

All.: Caserta.
A disposizione: Venditti, Schiavi, Vicente, El Ouazni, Castellano, Dumancis, Sinani, Marzorati, Mazavilla.
Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Alfio Conti di Acireale e Pierluigi De Chirico di Barletta).
Ammoniti: Germoni (J), Dettori (P)..
Recupero: 0' pt e 4' st.
Spettatori: 3827 per un incasso di € 40.007,96


Oreste Roberto Lanza

0
0
0
s2sdefault