L'atleta della Pm Potenza strappata alla vita da un destino crudele, nel pieno dei suoi 17 anni

Ci sono cose che non vorremmo mai scrivere nè tantomeno pensare, eppure siamo costretti a farlo. Una nostra giovanissima atleta, Marisol Lavanga, è stata strappata alla vita da un destino crudele, nel pieno dei suoi 17 anni, della sua spensieratezza, dalla sua amorevole famiglia, da tutti i suoi amici e dalle tante ragazze incontrate sui vari campi dove andava a giocare con il suo caratteristico sorriso. Un fiore bianco non ancora sbocciato strappato da una malattia tanto crudele quanto inaspettata che l'ha portata via in pochissimo tempo, neanche il tempo di metabolizzare una notizia del genere, seppure ci fosse tempo per farlo trattandosi di una giovanissima vita. Marisol era una promessa della pallavolo locale, cresciuta nella società Asci Potenza e in questa stagione ha intrapreso e sposato il progetto PM Asci scendendo in campo nei campionati di Serie C e Under 18; mamma Moon è stata una giocatrice di livello nazionale ed internazionale, papà Domenico un dirigente di lungo corso prima a capo della Fipav locale poi impegnato nel sociale con il Centro Sportivo Italiano, Anjun, il fratello maggiore con cui condivideva questa passione ereditata dai genitori, anche per lui tanto talento espresso prima a Potenza nella Virtus e poi il salto in Serie A2 a Potenza Picena. La scomparsa di Marisol lascia tutti attoniti, la pallavolo potentina e regionale si è stretta in un caloroso e doloroso abbraccio alla famiglia ed a tutti gli amici.


0
0
0
s2sdefault