Play off sempre più vicini per i lucani

Al Viviani Potenza – Cavese 4-0. Dodicesima partita vinta dal Potenza in questo avvincente campionato. Quella odierna era una delle classiche del calcio meridionale con gli aquilotti, sul terreno del Viviani, che hanno vinto una sola volta. L’unica vittoria dei metelliani sul campo dei lucani risale alla fortunata stagione del 2004/2005, al culmine della quale la Cavese aveva sfiorato un meritato ritorno in Serie C1. L’ultimo pareggio è invece maturato nella passata stagione in Serie D al cospetto del tutto esaurito dell’impianto potentino, con larga rappresentanza metelliana. Con identico punteggio si chiuse il match di Serie C1 del 2008/2009 con gol aquilotti di Peppe Aquino ed Alessandro Romeo, una ex-promessa del calcio italiano sbocciato nelle file della Sampdoria, dove aveva esordito anche in Serie A. L’ultimo confronto in Serie C1 risale alla stagione del 2009/2010 ed il Potenza si impose in un match contestato con un gol di misura. Pronti e via.Potenza in campo con il 3-4-3, si rivede sulla corsia laterale, per la terza volta da inizio campionato, uno dei protagonisti della passata stagione ovvero Ciro Panico. Difesa a tre con Sales e Sepe e Emerson. 4-3-3 per gli ospiti con tridente offensivo composto da Magrassi centravanti, con Fella e Sainz-Maza sui lati a completare il reparto. Prima dell’inizio della gara un minuto di raccoglimento in ricordo delle vittime del terremoto di 10 anni fa che ha colpito L’Aquila. Parte deciso il Potenza. Al 9’ Panico recupera palla e con un tunnel all’avversario propone sulla sinistra per Longo, da lui a Dettori che prova il lancio in area ma è lungo per l’accorrente Coccia. All’11’ ancora Potenza. Fallo su Longo, batte Emerson che manda la palla in area per la testa di Guaita la cui conclusione è deviata dal portiere cavese De Brasi. Sulla respinta dell’estremo difensore la butta dentro Longo ma il gol è annullato dal guardalinee per fuorigioco influente di Sales. Al 15’ si vede la Cavese con Sainz-Maza che dalla sinistra propone un traversone pericoloso che si spegne fuori. Al 17′ cornerCavese senza esito. Al 25’ su un corner altro gol annullato al Potenzaperché la palla messa in area da Longo segna Sepe ma il guardalinee alza la bandierina. Al 27′ Clamoroso 4 contro 3 in favore del Potenza ma Franca calcola male l’intensità del passaggio in favore di Longo. Pochi istanti dopo, ancora Potenza pericoloso con Panico che dalla fascia sinistra serve la sfera a Longo che vede l’accorrente Guaita il cui tiro a pochi metri dalla porta è deviata dalla difesa. Il Potenza c’è e vuole i tre punti. Al 36’ Potenza in vantaggio. Ci pensa Sebastiano Longo a mettere in rete una passa proveniente da un cross di Emerson. Un attimo dopo viene espulso l’allenatore del Potenza Raffaele su segnalazione del guardalinee, al suo posto il secondo Giuseppe Leonetti. Potenza che non molla la presa e continua a martellare la retroguardia ospite. Sei minuti dopo ecco la rete del raddoppio. Al 40’ ci pensa Guaita. Forcing del Potenza con Dettori che illumina dalla sinistra tre uomini, serve unapalla in area per Guaita che di testa scavalca De Brasi.Primo tempo con un Potenza padrone del campo per buona parte della gara e doppio vantaggio meritato per gli uomini di mister Raffaele. La prima azione della seconda frazione di gioco è per la Cavese. Al 51 èFilippini con un il tiro dalla lunghissima distanza è facile preda di Breza. Ma il Potenza è più squadra dei metelliani. Al 57’ triplica le reti. È Longo a mettere la palla alle spalle del portiere della Cavese su assist del compagno di squadra Coppola. La Cavese non riesce a reagire, ne approfitta ancora il Potenza che non appare mai domo in campo. Al 73’ il Potenza sostituisci Longo con Ricci. Risponde la Cavese mettendo in campo De Rosa e Flores Heatley al posto di Magrassi e Favasuli. Al 77’ quarta rete del Potenza. Ci pensa Ricci su assist di Guaita. La partita si chiude qui con gli ospiti sfiniti fisicamente che non riescono più a controllare le incursioni nella propria retroguardia da parte degli attaccanti lucani. All’83’ esce il leone lucano Franca al suo posto Lescano. Dopo quattro minuti di recupero si va negli spogliatoi con una meritata vittoria peri lucani che da stasera sono ben saldi al quinto posto che apre le porte ai play off.Una grande prestazione da parte degli uomini di Raffaele con Longo, classe 98 e Dettori, classe, qualità e sostanza. Ottimo Panico e ogni domenica sempre meglio Coccia. E poi c’è Guaita che se segna anche di testa.

POTENZA: Breza; Panico, Dettori, Sepe, Coccia, França (83' Lescano), Sales, Coppola (80' Coppola), Emerson, Longo (72' Ricci), Guaita (80' Bacio Terracino). All.: Raffaele. A disposizione: Mazzoleni, Musco, Casillo F., Piccinni, Casillo G., Di Modugno, Genchi, Bacio Terracino, Di Somma, Lescano, Paudice.

CAVESE: De Brasi; Palomeque (Lia 40'), Manetta, Favasuli (73' De Rosa), Fella (81' Agate), Bacchetti, Tumbarello, Nunziante (Castagna 46'), Magrassi (73' FloresHeatley), Filippini, Sainz-Maza. All.: Modica. A disposizione: Bisogno, Silvestri, Buda, Logoluso, Bruno, Agate, Dibari, Ferrara.

Arbitro: Giacomo Camplone di Pescara (Dario Gregorio di Bari e Davide Stringini di Avezzano).
Marcatori: Longo (P) 36'-57', Guaita (P) 43', Ricci 77'.
Ammoniti: Palomeque (C), Manetta (C), Tumbarello (C), Sepe (P), Sainz-Maza (C).
Note : espulsi: Allontanato Raffaele dalla panchina rossoblu al 37'.
Recupero: 1' pt, ′ 4’st; Spettatori: 3697 paganti per un incasso di € 35.780,66.

Oreste Roberto Lanza

 


0
0
0
s2sdefault