potenza calcio catania

 

Facundo Lescano illude il Potenza poi Di Piazza salva il Catania. Potenza resta in Lega Pro

Al Massimino Catania –Potenza 1-1. Ritorno del terzo turno playoff della fase nazionale. Dopo l’1-1 del Viviani, l’unico risultato per il Potenza era la vittoria mentre il Catania a sua favore né vantava ben due: il pareggio o la vittoria. Senza supplementari previsti ma direttamente ai rigori. Pronti e via. Succede poco nei primi minuti. Il primo tiro è del Potenza, al minuto 5′, con Emerson che calcia a lato da lontano sugli sviluppi di una punizione. Al 12′ è il Potenza ad andare in vantaggio con un gol di testa di Lescano, lasciato colpevolmente solo a centro area. Il Catania reagisce allo svantaggio cercando di fare pressione sulle fasce esterne. Al 18’ è Di Piazza che fa partire un tiro forte verso la porta di Ioime che para con difficoltà. Sempre Di Piazza ci riprova al 24’ ma il portiere lucano Ioime si fa trovare sulla traiettoria. Al 26’ ancora Catania , Ci prova Biagianti palla che non provoca nessun timore alla retroguardia lucana. Potenza guardingo a centrocampo gestisce al meglio la pressione dei locali. Al 28’ è Guaita a farsi vivo dalle parti della difesa etnea con un calcio di punizione senza esito. Al 32’ è Genghi a dire la sua con un tiro che viene parato dal portiere siciliano Pisseri. Catania che vuole la parità. Al 43’ ci riprova ancora l’uomo migliore Di Piazza con un tiro che viene ribattuto dalla difesa lucana. Dopo un minuto di recupero tutti negli spogliatoi con il Potenza in vantaggio. Nel primo minuto della ripresa l’allenatore siciliano Sottil provvede a due sostituzioni.
Al 46’ entra Baraye al posto di Marchese e Lodi per Carriero. Un centrocampista di esperienza come Lodi e un attaccante. Il Catania tenta da subito di riprendersi l’incontro cercando il pareggio. Potenza che si copre. Mister Raffaele toglie Genghi e mette in campo Bacio Terracino. Al 51’ proprio Bacio Terracino che costringe il portiere siciliano ad una doppia parata. Brividi per il Catania al 54′ quando a causa di un’altra disattenzione Sepe insacca di testa, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Al 59′ è Baraye a salvare miracolosamente in tackle su Gualta in fuga solitaria. Ancora pericoli per il Catania al 68′, con Emerson che sfiora l’eurogol su calcio di punizione. Ancora sostituzioni da entrambe le parti. Per il Potenza entra Matera al posto di Ricci; il Catania mette in campo Curiale al posto di Marotta. Catania che spinge e Potenza che gestisce a centrocampo. Al 73’ Lodi con i suoi diabolici tiri manda a stampare la palla sul palo della porta di Ioime. Una goccia di brivido scorre sulla pelle di mister Raffaele.
Catania ci crede e al 79’ acciuffa il pareggio. Scatto fulmineo del numero 32 etneo che con un sinistro chirurgico batte Ioime dopo aver superato due difensori. Il Catania effettua una nuova sostituzione. All’84’ entra Esposito al posto di Sarno. Il Potenza non si da per vinto e cerca la rete del vantaggio che gli consentirebbe di passare il turno. 84′ Pericoloso il Potenza con França che di testa ha sfiorato il palo. 88′ Curiale ammonito sarà squalificato. L’arbitro concede cinque minuti alla fine dei quali manda tutti negli spogliatoi. Decisivo per i padroni di casa il gol di Di Piazza con un assolo formidabile dell’ex Lecce al minuto 79’ quando tutto si stava facendo molto complicato per gli etnei. Il Potenza infatti dopo aver sbloccato l’incontro con una rete di Facundo nel primo tempo, si è difeso con ordine pungendo anche in contropiede. Partita giocata anche sul piano dei nervi che il Catania è riuscito a raddrizzare con la qualità di Sarno e Lodi nella ripresa. Potenza che resta in Lega Pro dopo aver disputato un ottimo campionato.

CATANIA-POTENZA: 1-1
CATANIA: Pisseri, Calapai, Aya, Silvestri, Marchese (46' Baraye); Carriero (46' Lodi), Biagianti (67' Manneh), Rizzo, Sarno (84' Esposito), Marotta (63' Curiale), Di Piazza. All.: Sottil.
A disposizione: Bardini, Lovric, Esposito, Baraye, Valeau, Bucolo, Lodi, Angiulli, Llama, Manneh, Curiale, Brodic.
POTENZA: Ioime, Sales, Emerson, Sepe, Guaita (74' França), Coppola, Dettori, Panico (56' Di Somma), Genchi (46' Bacio Terracino), Lescano (74' Longo), Ricci (63' Matera). All.: Raffaele.
A disposizione: Breza, Matino, Giosa, Di Somma, Di Modugno, Coccia, Piccinni, Matera, Bacio Terracino, França, Longo.
Arbitro: Giacomo Camplone di Pescara (Thomas Ruggieri di Pescara e Alessio Saccenti di Modena).
Marcatori: Lescano (P) 13', Di Piazza (C) 79'.
Ammoniti: Carriero (C), Sepe (P), Di Piazza (C), Coppola (C), Curiale (C).
Note : Recupero: 1' pt, 5'st.

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor