Jan Polanc strappa la maglia Rosa al compagno di squadra Conti

La dodicesima tappa, la Cuneo –Pinerolo di 158 chilometri, dice: Jan Polanc in rosa, Nibali, quinto in classifica generale, a un 1 minuto e 44 secondi da Roglic; guadagnano Lopez e Landa. La frazione è stata vinta da Cesare Benedetti che ha beffato sul traguardo Damiano Caruso ed Eddie Dunbar. Non hanno preso il via da Cuneo Elia Viviani e Caleb Ewan. La tappa odierna presentava le prime vere salite con il Montoso (primo GPM di prima categoria) e il gruppo ha regalato grandi emozioni. La prima quella della nuova maglia rosa che Jan Polanc e riuscita a sfilale al compagno di squadra Valerio Conti, l’alfiere della UAE Emirates ha centrato la fuga bidone e ha messo in difficoltà tutti i big che si sono dati battaglia sull’ascesa di giornata: l’altra, quella di un Vincenzo Nibali che ha mostrato le sue doti di grande scalatore.Infine Primoz Roglic ha risposto presente, Miguel Angel Lopez e Mikel Landa hanno attaccato da lontano guadagnando 28 secondi utili per risalire in classifica generale. La dodicesima tappa del giro 2019 celebrava il 70 esimo anniversario dall’impresa storica di Fausto Coppi al giro del 1949. Pronti e via. Dopo pochi chilometri, scattano25 corridori: tra loro spicca Jan Polanc, della UAE, che ben presto indossa la Maglia Rosa virtuale, strappandola al compagno di squadra di Valerio Conti. Il gruppo non forza più di tanto il ritmo; la Bahrein di Nibali ha inserito nella fuga Damiano Caruso e l'Astana di Lopez-Bilbao ha mandato in avanscoperta Dario Cataldo. Ai 70 chilometri, il vantaggio diventa di proporzioni enormi: più 15 minuti e 35 secondi. Quando i battistrada passano per la prima volta sulla linea del traguardo di Pinerolo, si comincia a muovere qualcosa nelle squadre dei big, Jumbo-Visma su tutte. I battistrada si dividono poco prima del Montoso, primo GPM di prima categoria del Giro, con Brambilla che transita davanti a tutti (Maglia Azzurra) e con Caruso, Capecchi, Polanc, Benedetti e Dunbar a tenere botta. Dal gruppo scattano Lopez e Landa, seguiti a ruota da un gruppetto di una quindicina di uomini che comprende Vincenzo Nibalie Primoz Roglic, ma non la Maglia Rosa Valerio Conti e Bob Jungels. Nella discesa verso Pinerolo si vede l'assalto dello Squalo, già in frequenza alpina e con una buona pedalata, utile per scaldare i motori in vista delle prossime tappe. Ma è l’azzurro Cesare Benedetti a beffare tutti e mettersi Polac alle spalle con dieci secondi di ritardo. Un ritardo, però, che permette a Polac di strappare la maglia a Valerio Conti giunto al traguardo di molto staccato. Domani la 13esima tappa, Pinerolo-Ceresole Reale, con il primo arrivo in alta quota sopra i 2 mila metri di altitudine. Nibali c’è e attende le Alpi. In risalita di classifica anche il lucano Domenico Pozzovivo.

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor