Spinta dai gol di Sarao e Partipilo, la squadra sempre nelle prime posizioni del girone C

Finito il campionato si può affermare che la Virtus Francavilla ha disputato un’ottima stagione portando a casa importanti risultati. Spinta dai gol di Manuel Sarao e Anthony Partipilo, la squadra ha saputo mantenersi sempre nelle prime posizioni della classifica del girone C, dando filo da torcere alla Juve Stabia. Ora la squadra ha tutti gli elementi necessari per ambire ad un salto di categoria, supportata da uno staff compatto oltre che da giocatori ben allenati e di ottimo livello.

Abbiamo incontrato il calciatore Mattia Bruno, riconfermato nella Virtus Francavilla dopo essere passato, alla fine di gennaio scorso all’Igea Virtus di Barcellona Pozzo di Gotto, squadra storica della Sicilia, a cui il giocatore è stato prestato dalla società brindisina al fine di acquisire sul campo una crescita ed una maturità idonea alle grandi sfide che lo attendono. “La Virtus Francavilla per me è una seconda casa, è la squadra che mi ha fatto entrare nel mondo del calcio che conta, permettendomi di crescere ed investire nella mia grande passione per il calcio - ci racconta Mattia - Personalmente cerco sempre di dare il massimo sul campo e ad ogni stagione. Mai mollare. Mi alleno e studio senza tregua per poter seguire i miei sogni e ovviamente per perseguire l’obiettivo per me più importante: arrivare sempre più in alto offrendo sempre un valore aggiunto alla squadra che rappresento. ”


Mattia Bruno è sempre stato un elemento valido per la squadra: costante negli allenamenti, puntuale e soprattutto dedito al sacrificio, ha fin da subito sposato lo stile di vita propria di un calciatore professionista ed è con orgoglio che ci parla della Virtus Francavilla: “ La squadra ha fatto un ottimo campionato, ha ceduto solo nel secondo turno dei playoff contro il Potenza, ma restiamo assolutamente fieri delle nostre prestazioni”. Il riposo per il Francavilla è meritato, anche se la calma è solo apparente, tanti sono gli ulteriori cambiamenti che la squadra si prepara ad affrontare, i riflettori sono puntati sul lavoro societario volto a inglobare nello staff le migliori figure sul mercato, mentre una certezza allieta gli animi della società biancazzurra: dalla prossima stagione, la squadra potrà tornare a giocare le gare interne nel proprio stadio, poiché l’impianto Giovanni Paolo II è finalmente pronto.

Silvia Silvestri


0
0
0
s2sdefault

ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor