Il Presidente Donadio ai tifosi: seguiteci perché quest’anno ci divertiremo

I colori sociali sono l’arancio-blu. Stiamo parlando dell’Episcopia Calcio ai nastri di partenza, per il secondo anno, al campionato dilettantistico di prima categoria. Tanto per ricordare. Era l’aprile 2018 quando l’Episcopia calcio approdava in prima categoria dopo un avvincente campionato di seconda categoria. Grazie allo scontro diretto contro la Lainese per 4-1, con il suo capocannoniere del torneo Corrado Falabella con una doppietta (18 reti di cui 3 su rigore), e al pareggio interno del Castelsaraceno contro il Chiaromonte, la compagine sinnica tornava in Prima Categoria dopo 17 anni.
Racconta l’almanacco calcistico: era dall’anno 2001 che l'Episcopia non partecipava alla terza serie lucana. Mentre dopo 22 anni la formazione arancio-blu

tornava a vincere un campionato sul campo: era la stagione 1995-96 quando vinse la terza categoria. Una promozione voluta a tutti i costi dalla ben organizzata dirigenza e dal tecnico francavillese Gaetano Marziale. Poi l’arrivo nella categoria superiore con un pezzo che si perde per strada. Quel bravissimo tecnico, Gaetano Marziale, artefice della promozione torna nei ranghi della prima squadra del Francavilla in Sinni come secondo di mister Lazic. Prima piccolo tassello inaspettato da coprire.
Il 16 agosto 2018, pochi mesi, ecco arrivare il sostituto. È il lagonegrese Antonio Oliva, che ritrova la prima categoria dopo tre stagioni dall'ultima panchina cioè il Viggianello. Tecnico navigato, per aver già allenato in questa serie con la squadra della sua città e con lo Sporting Lauria. Alla corte del tecnico Oliva arrivano Paolo Ielpo, Giuseppe Consoli e Tony Borreca dalla Soccer Lagonegro, il bomber Luciano Melchionda dal Viggianello, il sempreverde Vincenzo Chiappetta, Giuseppe Sisinni dal Chiaromonte e Mario Caruso dal Real Senise. Squadra compatta con l’obiettivo di raggiungere una salvezza tranquilla come primo anno. Pronti si parte. La categoria appare da subito per l’Episcopia calcio in salita , tante le difficolta che mergono tanto a che a novembre la seconda panchina a saltare in prima categoria è appunto quell’Episcopia calcio. Ma non è un allontanamento bensì delle dimissioni. Antonio Oliva si dimette da tecnico della squadra sinnica dopo la sconfitta per 4-0 a Castelsaraceno. Si contatta subito l’ex tecnico del Senise calcio, Bernardino Filardi. Senza esito. Allora si opta per una
soluzione in casa affidando l’incarico a duo Mario Iorio e al capitano Prospero Chiacchio il destino della squadra che arriva senza qualche difficoltà alla salvezza sperata. Appena 6 vittorie, 19 sconfitte, 33 goal fatti e ben 66 subite. La nuova stagione pare quella del rilancio con il primo colpo di mercato.
È l'attaccante Antonio Chiacchio, nell'ultima stagione e mezza con la maglia del Latronico; prenderà il posto di Luciano Melchionda (17 gol nell'ultimo campionato trascorso) ceduto al Chiaromonte. La punta di Nemoli ritorna disputare un campionato di Prima Categoria dopo tre stagioni quando aveva militato nel Castelluccio segnando 11 gol e duettando proprio con l'altro centravanti partente che risultò capocannoniere del girone B con 24 reti. In arrivo, anche il centrocampista Antonio De Leo, in uscita dall'Atletico Lauria. “Si quest’anno – precisa Giusy Donadio, nuovo Presidente dell’Episcopia Calcio, raggiunta telefonicamente dalla nostra redazione – vogliamo riportare il calcio vero in paese. Soprattutto vogliamo emozionare ed appassionare ancor di più la gente di questo territorio. Non sarà facile fare miracoli ma noi ci crediamo”. Tenace, convinta con il fine di creare un gruppo vincente, il Presidente Donadio, prima donna della storia calcistica di Episcopia, ha già fatto passi importanti. “Sono arrivati Chiacchio e De Leo, due colpacci- sottolinea il presidente Donadio – stiamo lavorando anche sulla difesa. Fra qualche giorno farò una riunione con la squadra è valuteremo al meglio. Obiettivo di questa dirigenza è puntare sui nostri ragazzi”. Tutti credono fortemente ad un campionato tranquillo. Ci crede anche lo sponsor: l’Avis comunale che sarà presentato alla comunita mercoledì 14 agosto. I tifosi si attendono molto da questa nuova dirigente e, soprattutto, da questo dinamico presidente. “Dico ai tifosi – conclude il presidente Donadio – di seguirci e di sostenerci restando uniti, perché quest’anno ci divertiremo”. C’è da crederci, parola di Giusy Donadio.

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor