ternana potenza

 

I Potentini hanno convinto nella prima parte. Poi affannosa rincorsa al pareggio

Al Liberati Ternana –Potenza 1-0. Allo scontro diretto del Liberati le due squadre, Ternana e Potenza, sono arrivate di ottimo umore. Reduci da due importanti successi: gli umbri nella "gita fuori porta" a Rieti (3-1), i lucani contro l'ambiziosa Casertana (1-0). Ma il Potenza annota precedenti poco rassicuranti: a Terni solo sconfitte, al "Viviani" solo pareggi. Nell'ultima trasferta, le "fere" (Il soprannome Le Fere deriva da quello della squadra della stagione 1963-64, quando la Ternana raggiunse la Serie C dopo anni di anonimato in IV Serie. L'attaccante di quella squadra, Sergio Tonini, era soprannominato la fera a causa del suo ardore agonistico in campo), allenati da Gallo, vinsero in carrozza, 3-0. Primo tempo poco noioso, con il Potenza che fa molto di più dei locali anche se al via sono gli umbri a fare il passo con Defendi a tentare il gol del vantaggio: evitato un autogol da parte dei suoi difensori, con Breza che ha avuto da fare per proteggere lo specchio del Potenza.


Il Potenza si fa vedere al 7’ con l’attaccante Muraro fermato dal difensore Furlan. Tre minuti dopo, al 10’, è il centrocampista Dettori a procurarsi un calcio di punizione con un esito non gratificante. Al 19’ ancora Potenza in area dei locali con una punizione ancora senza significato alcuno. Al 22’ reazione dei locali: calcio d’angolo dalla destra del portiere lucano con tiro del solito Defendi che finisce fuori traiettoria. Al 31’ ci prova l’attaccante lucano Isgrò con un forte tiro che viene ribattuto dalla difesa della Ternana. Difesa della Ternana messa a ferro e fuoco. Iannarilli fa quindi davvero fatica a non farsi superare da Isgrò davvero scatenato negli ultimi minuti di gioco. Ternana che abbassa il ritmo e concede fin troppo spazio agli avversari, ma per la gioia dei tifosi rossoverdi lo specchio rimane intatto. Nel finale di primo tempo ci prova l’attaccante lucano Murano, con un tiro che finisce lontano dalla porta dei locali. Dopo tre minuti di recupero si fa negli spogliatori a reti bianche. Seconda frazione con una prima sostituzione da parte del Potenza: entra Coppola esce Giuliano.
Il Potenza vuole assolutamente la rete del pareggio. Al 51’ ci prova Isgrò, in giornata, ma viene bloccato da Defendi. Punizione dal limite e palla che finisce tra le mani del portiere della Ternana Iannarilli. Al 57’ la Ternana effettua una sostituzione: entra Partipilo esce Furlan. Pochi minuti dopo due sostituzioni per il Potenza: entra Souare esce Ricci con Piccinni che sostituisce Dettori. Centrocampo ridisegnato da mister Raffaele. Il Potenza più aggressivo a centrocampo utilizza le corsie esterne per penetrare incisamente nella difesa avversaria senza costrutto negli ultimi metri. La Ternana ben registrata in difesa reagisce con le giuste ripartenza. Al 65’ occasione Ternana, tiro dalla distanza di Palumbo rasoterra. Brutto intervento di Brezza che si fa scappare il pallone prima di mandarlo in angolo. Al 73’ a sorpresa la Ternana va in vantaggio: bomba dalla distanza al volo di Russo che s'infila sotto l'incrocio. All’81’ Raffaele tenta il tutto per tutto entra Longo e Nembo per Viteritti e Isgrò. Potenza tutto in attacco per cercare il goal del pareggio. Sale la tensione in campo e all’83’ a farne le spese è il potentino Silvestri che viene espulso per un contrasto non lecito sul giocatore della Ternana Russo. Ma il Potenza non si dà per vinto. 86' Torromino atterra Souare. L'arbitro fischia una punizione in favore dei lucani che Coppola manda fuori. Dopo 4 minuti di recupero finisce un incontro dove i rossoblù lucani avrebbero meritato di pareggiare.

 

TERNANA-POTENZA: 1-0
TERNANA: Iannarilli; Parodi, Russo, Sini, Mammarella; Defendi (68' Paghera), Proietti (57' Palumbo), Salzano; Furlan (57' Partipilo); Ferrante (80' Bergamelli), Marilungo (57' Torromino). All.: Gallo.
A disposizione: Tozzo, Celli, Vantaggiato, Suagher, Argento, Nesta, Niosi.
POTENZA: Breza; Silvestri, Giosa, Emerson; Viteritti (81' Longo), Iuliano (46' Coppola), Dettori (64' Piccinni), Coccia; Isgrò (81' Nembot), Murano, Ricci (64' Souare). All: Raffaele.
A disposizione: Brescia, Ioime, Panico, Sepe, Sales, Di Somma, Ferri Marini.
Arbitro: Mario Vigile di Cosenza.(Nicola Mariottini di Arezzo e Davide Meocci di Siena).
Marcatori: Russo (T) 73'.
Ammoniti: Sini (T), Emerson (P), Defendi (T), Coppola (P), Partipilo (T), Russo (T).
Espulsi: Silvestri (P) 84'.
Recupero: 2' pt, 4'st.
Spettatori: circa 7 mila sugli spalti

 

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor