conferenza stampa senise

 

Riparte la piscina comunale di Senise. L’annuncio nella conferenza stampa del commissario e del dirigente

L’open day del 23 settembre prossimo darà il via alla riapertura della piscina comunale di Senise e dell’intero centro sportivo Monte Cotugno. È stato annunciato nel corso della conferenza stampa di ieri alla quale, oltre al commissario Alberico Gentile e all’architetto Bernardino Filardi, dirigente dell’ufficio tecnico comunale, ha preso parte anche Fabio Fabrizi, responsabile della società alla quale è stato affidato l’impianto sportivo in via provvisoria, fino all’espletamento del bando di gara di affidamento definitivo.
Il commissario Gentile ha spiegato che la riapertura dell’impianto è stata fin dall’inizio una delle priorità che sono state poste alla sua attenzione ma che finora nulla si poteva fare dal momento che era necessario attendere i tempi tecnici di un eventuale ricorso da parte dei gestori precedenti, decaduti in seguito ai fatti successivamente spiegati da Filardi. Non essendo stato presentato nessun ricorso, ha aggiunto il commissario, “abbiamo cercato la soluzione migliore per la riapertura dell’impianto, che sarebbe riduttivo chiamare solo piscina comunale”.


Nella sua articolata analisi, Filardi ha ripercorso tutto l’iter che ha portato alla decadenza dal contratto di gestione dell’ASD Monte Cotugno partendo dalla prima gestione e spiegando che, in realtà, è la terza decadenza da contratti per quella struttura. Sui costi di gestione Filardi ha chiarito che “non sono stati mai presentati rendiconti da parte dei gestori e la mancata presentazione, insieme alla mancata corresponsione del canone, prevede la decadenza del gestore, rispetto alla quale si poteva comunque presentare memoria entro e non oltre 10 giorni dalla notifica dell'avvio del procedimento di decadenza del Contratto, cosa che non è stata fatta, così come non è stato fatto ricorso al TAR nei termini stabiliti”. Quanto ai costi di gestione dell’impianto è stato chiarito che non è stato mai presentato, anche per le passate gestioni, un rendiconto dal quale poterli evincere. “Per il prossimo bando –ha detto il tecnico- avremo bisogno di un piano di gestione economica per conoscere meglio i costi”, e in base a questi predisporre anche il nuovo capitolato.
Chiuso con il passato, dunque, si guarda al futuro che vede, tra l’altro, interventi per centomila euro dai fondi delle aree interne che andranno impiegati per riparare strutture, come il telo della tensostruttura, che sono ormai fatiscenti.
La pagina del futuro è stata affidata all’intervento di Fabrizi che, oltre ad essere stato un esperto nuotatore, ha fatto parte del gruppo sportivo Fiamme Gialle, è stato e preparatore di campioni come Stefano Battistelli, è stato anche nuotatore ed è titolare della gestione di diversi impianti a Roma e nel Lazio.
“La gestione è un attività professionale che richiede competenze come quelle di una vera e propria azienda” ha affermato nel suo intervento.
Riferendosi al Centro Monte Cotugno, poi, ha detto che “l’impianto potrebbe essere sovradimensionato ma in questi anni chi ha gestito non ha visto la possibilità per la cultura sportiva, perché il centro non è solo una piscina ma ci sono campetti, un palasport e il vicino lago per fare sport d’acqua. Lo sport fa bene alla salute e questo si sa –ha proseguito- è una vera e propria prevenzione. Bisogna allargare il raggio del territorio per allargare l’utenza, per poter essere un polo di attrazione per la cultura turistica. Bisogna avere più proiezione nel futuro, creare una comunità sportiva che insegna valori che oggi non ci sono più, come il rispetto e la competizione sana.”
“Per l’aspetto gestionale –ha aggiunto poi- è fondamentale uno storico, per avere un piano economico di sostenibilità. Dobbiamo essere una brava casalinga, pensare la gestione dell’impianto come si pensa la gestione di un’azienda. Infine a chi entra in piscina noi offriamo un percorso formativo che fa crescere anche da un punto di vista agonistico e di competenze relative alla disciplina.”

 

Francesco Addolorato


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor