Cupparo: commessi troppi errori, per cui dobbiamo per forza di cose intervenire

Momento «delicatissimo» per il Francavilla che occupa l’ultimo posto in classifica con due soli punti. La panchina di mister Lazic è a rischio? Oppure a rischiare sono alcuni giocatori? Sono risposte che avremo solamente nella giornata odierna. La società sta riflettendo sul da farsi, così come ha spiegato lo stesso «patron» Antonio Cupparo: «Sono stati commessi gli stessi errori delle altre gare, per cui dobbiamo per forza di cose intervenire, perché già il tempo era finito, e adesso è terminato del tutto, quindi bisogna –ha spiegato abbastanza seccato il patron del Francavilla- dare una svolta. Stiamo riflettendo per dare una svolta, almeno per non restare inermi, aspettando che gli eventi ci dicano che cosa succede.

Vogliamo intervenire, -ha aggiunto- ed essere noi gli artefici del nostro destino, per cui cercheremo di fare degli interventi radicali. Al momento dovremo capire come, ma soprattutto verso chi. Ci prendiamo ventiquattro ore di tempo, dopodiché quest’oggi, prima degli allenamenti comunicheremo le nostre decisioni». Domenica scorsa, per la compagine di mister Lazic, è arrivata la quarta sconfitta in sei gare, questa volta sul delicato terreno di gioco della squadra campana del Gladiator con il punteggio di 2-1, ma sempre con le stesse modalità delle altre gare, vale a dire prima parte di partita, dove gli avversari passano in vantaggio, e poi il Francavilla che fa la gara per provare a raddrizzare il risultato, ma sta di fatto che bisogna tirarsi fuori al più presto dal «baratro» della classifica.

 

Rocco Sole


0
0
0
s2sdefault