Una vittoria che vale ancora il primato in classifica per i rossoblu

Pronti e via. Al 1’ uno svarione di Riggio lascia Isgrò libero di tirare da solo davanti Di Gennaro, miracoloso l’intervento del portierone giallorosso. Potenza in attacco e Catanzaro che in difesa appare impreciso e insicuro e subisce soprattutto dalla propria corsia sinistra molti pericoli. Pericolosoil Catanzaro con Nicastro al 15′: riceve un filtrante da Casoli ma spreca con un sinistro fuori misura. Azione fotocopia al 21′ ma questa volta l’errore dell’attaccante giallorosso è ancora più clamoroso perché solo davanti a Ioimetergiversa si fa recuperare la palla.

Catanzaro anche sfortunato: al 24′ azione da calcio d’angolo di Maita, Riggio anticipa tutti ma la palla si stampa sulla traversa e sulla ribattuta di Fisch i difensori rossoblù fanno muro. Poi si fa vedere il Potenza. Untiro cross alla mezzora dai trenta metri, di Isgrò, mette in difficoltà Di Gennaro, fuori dai pali deve indietreggiare per bloccare proprio sulla linea di porta.Potenza che ci crede più del Catanzaro e martella la difesa dei calabresi. Al 38’ lucani in vantaggio: Riggio libera corto di testa e un gran tiro al volo da fuori area di Ferri si infila nell’angolo sinistro difeso da Di Gennaro. La reazione del Catanzaro non si fa aspettare e si esaurisce in un tiraccio di Casoli da fuori area e una splendida conclusione di Kanoute diretta all’incrocio, fuori di poco. Prima frazione di tempo con il Potenza in vantaggio.
Ripresa con il Catanzaro che sfodera un primo pericolo verso la porta di Ioime conun colpo di testa di Celiento su cross dalla destra di Statella, palla però a lato.Potenza per niente intimorito rilancia in pochi secondi. Murano riceve palla dalla sinistra da Ferri e conclude da buona posizione ma Di Gennaro è attento. Catanzaro sterile cerca il pareggio, mentre il Potenza, attento nella propria metà campo, in contropiede dà l’impressione di poter fare male. Potenza raddoppia. Corre il 68’quando una palla persa da Maita a centrocampo, arriva sui piedi dell’attaccante lucano Isgrò che la dirige sui piedi del subentrante Ricci che di destro a giro supera Di Gennaro. Sotto di due reti, il Catanzaro prova a rialzarsi. Ci prova Giannone all’82’ con una punizione a giro ma la palla va alta sopra la traversa. Potenza chiuso a difesa del risultato, blocca ogni incursione dei calabresi. In pieno recupero un colpo di testa del subentrato Calì costringe Ioime ad un intervento in angolo. Poca roba per un Catanzaro che voleva vincere l’incontro anche per riscattarsi dopo la sconfitta di Reggio. Potenza che ha dimostrato di essere in salute mostrando i muscoli. Una vittoria di valore, quella dei lucani, che tiene a distanza gli attacchi sferrati nel primo pomeriggio da Reggina e Ternana, entrambe vittoriose in trasferta.

CATANZARO-POTENZA: 0-2

CATANZARO: Di Gennaro; Favalli (60' Di Livio), Maita, Celiento, Kanoute (83' Mangni), Statella, Riggio, Fischnaller (60' Giannone), Casoli, Nicastro (76' Calì), Quaranta. A disp.: Adamonis, Nicoletti, Calì, Signorini, Elizalde, Figliomeni, Risolo, Pinna, Bayeye. All.: Auteri.

POTENZA: Ioime; Dettori (80' Coppola), Coccia, Ricci (69' Iuliano), Murano (59' Viteritti), Giosa, Sales, Isgrò (59' Vuletich), Emerson, Ferri Marini (69' Longo), Silvestri. A disp.: Breza, Panico, Iuliano, Sepe, Arcidiacono, Nembot, Di Somma, Souare. All: Raffaele.

ARBITRO: Alberto Santoro di Messina
RETI: Ferri Marini (P) 38', Ricci (P) 68'.
NOTE: Ammoniti: Casoli (C), Ferri Marini (P), Favalli (C), Vuletich (P). Spettatori: 6.585, 538 tifosi da Potenza. Rec.: 2' pt, 4' st.

 

Oreste Roberto Lanza

 


0
0
0
s2sdefault

ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor