logo bn ultimo

 

Sconfitta amara per i lucani. Brutta giornata siciliana

Al Sicula Trasporti Stadium, Sicula Leonzio- Potenza 4-1. Giornata da dimenticare per il Potenza e gli uomini di mister Raffaele. A Lentini la parola d’ordine dell’intero staff lucano era: vincere per provare a tenere nel mirino il quarto posto e per monitorare il Catanzaro sempre più voglioso di scalare posizioni in classifica dopo il ritorno di Auteri. Così non è stato. Dopo il ritorno in panchina di Grieco, per la Sicula Leonzio la partita con il Potenza rappresentava un crocevia fondamentale nella sua difficile rincorsa alla salvezza. Partita per il Potenza subito in salita. Al 14’con un sorprendente assist di Lia l’attaccante siciliano Scardina infila la palla alle spalle Ioime. Quattro minuti Potenza con un svantaggio di due reti. Al 18’ l’arbitro Marchetti di Ostia Lido decreta un calcio di rigore a favore dei siciliani. Fallo in area di Ricci ai danni di Lia e palla sul dischetto: batte Catania e palla in rete. Al 22’ terzo vantaggio per i siciliani, ancora Scardina che fa la sua doppietta di giornata.

Potenza in ginocchio dopo soli venticinque minuti di partita. Dopo un minuto di recupero tutti negli spogliatoi con i siciliani meritatamente in vantaggio. Seconda frazione di gioco con due sostituzioni che effettua mister Raffaele: Coppola al posto di D’Angelo e Golfo al posto di Dettori. Potenza che non vuole capitolare cerca di riaprire l’incontro. Al 48’ prova Ricci su punizione ma senza esito. Al 51’ è Murano con un fendente ma la palla finisce lontana dalla porta di Adamonis. Sicula Leonzio che controlla bene il centrocampo e quando può riparte facendo molto male alla retroguardia lucana. Al 52’ ancora un rigore per i siciliani,Silvestri commette un fallo atterrando in area un avversario. Questa volta è Grillo a incaricarsi della battuta dagli undici metri, il numero 7 non lascia scampo a Ioime che può soltanto raccogliere il pallone in fondo alla rete. Notte fonda per i rossoblù di Raffaele che aveva provato a cambiarne due alla ripresa delle ostilità, tuttavia né Coppola né Golfo hanno saputo dare una svolta al match.
Di Golfo va annotata la rete della bandiera che a cinque minuti dal novantesimo alleggerisce il passivo che rimane, comunque, importante per una squadra che punta a rimanere nella scia delle prime. Una brutta giornata che per gli uomini di mister Raffaele da dimenticare presto per affrontare la partita casalinga di domenica prossima con il Rende.

SICULA LEONZIO-POTENZA: 4-1

SICULA LEONZIO (3-4-1-2): Adamonis; Tafa, Bachini, Sosa; Lia (59' Parisi), Bucolo, Provenzano (89' Ferrini), Bariti (59' Sabatino); Catania, Scardina (60' Lescano), Grillo (76' De Rossi). A disp.: Fasan, Terranova, Reale, Governali. All. Vito Grieco.

POTENZA (3-5-2): Ioime, Silvestri, Giosa (70' Di Somma), Emerson; Coccia (57' Viteritti), D'Angelo (46' Golfo), Dettori (46' Coppola), Ricci, Panico; Murano (57' Isgrò), França. A disp.: Santopadre, Gassama, Volpe, Ferri Marini, Longo, Souare. All. Giuseppe Raffaele.

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido (Santi-Spataru).
MARCATORI: 15', 22' Scardina, 18' rig. Catania, 52' rig. Grillo, 85' Golfo
NOTE: Ammoniti: Lia, Bariti, De Rossi (SL), D'Angelo (P).

 

Oreste Roberto Lanza

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor