logo bn ultimo

 

Un tre a zero secco che lancia i lucani in festa 

Ruggisce la leonessa lucana, l’Az Picerno resta in Lega Pro. “Vincere per ottenere quel che meritiamo”. Così il pensiero del tecnico Giacomarro e l'amministratore Mitro, alla vigilia del ritorno Play Out. Per i lucani era d’obbligo la vittoria per non retrocedere in serie D, per questo Giacomarro, non ha inteso fare rivoluzioni confermando, come sempre, il 3-5-2 con un paio di ballottaggi tra centrocampo e attacco. In avanti con Santaniello Vanacore. In mediana Pittaresi, Vrdoljak con Kosovan. In difesa davanti a Pane conferma per Zaffagnini e Priola. Ai lucani servono solo tre goal per riscrivere la storia calcistica di un paese di appena 5000 anime. Pronti e via e già al 2’ il Picerno è in vantaggio: autorete del calabrese Origlio che devia nella propria porta il cross di Esposito.

Squadra lucana convinta in campo chiude bene gli spazi sulle corsie laterali di centrocampo creando pressione alla retroguardia del Rende. Calabresi in difficoltà difendono con i denti il piccolo vantaggio acquisito sul proprio rettangolo di gioco. Ma i lucani del Picerno al 24’ raddoppiano con Esposito: di testa Santaniello per Esposito, che aspetta l’uscita di Savelloni e lo batte con un pallonetto. Il Rende perde il bandolo della matassa cadendo molte volte in atteggiamenti di nervosismo. Ne fa le spese il centrocampista Vitofrancesco che viene espulso al 52’ per doppio giallo.Al 55’ arriva il tris: ci pensa Pitarresi con una gran botta, su assist di Santaniello, gonfia la rete. Al 66’ serpentina di Esposito e rovesciata di Guerra, di poco fuori. Picerno che controlla bene e più volta va vicino al poker.Dopo 4′ di recupero, il Picerno può esultare per la permanenza in Serie C anche nella stagione 2020/21. Rende che invece retrocede in Serie D.

AZ PICERNO- RENDE 3-0

AZ PICERNO (3-5-2): Pane, Priola, Zaffagnini (44’ st Cecconi, Vanacore, Vanacore, Guerra (23’ st Guerra), Vrdoljak (36’ st Romizi), Pitarresi, Kosovan, Esposito (23’ st Nappello), Santaniello (36’ st Ripa). A disp.: Summa, Fontana, Ferrani, Cavagnaro, Donnarumma, Brumat. All. Giacomarro.

RENDE (3-5-2): Savelloni, Bruno (15’ st Negri), Collocolo (15’ st Scimia), Nossa, Germinio, Loviso, Origlio (1’ st Blaze), Navas (1’ st Fornito), Giannotti, Vitofrancesco, Vivacqua (39’ at Boito). A disp.: Palermo, Borsellini, Ampollini, Cipolla, Libertazzi, Regnante. All. Rigoli.


ARBITRO: D’Ascanio di Ancona (Cortese di Palermo-Micaroni di Chieti). Quarto uomo: Garofalo di Torre del Greco
RETI: 2’ Origlio (aut.), 24’ Esposito (P), 55’ Pitarresi (P)
NOTE: Ammoniti: Vitofrancesco (R), Giannotti (R), Pitarresi (P), Collocolo (R), Negri (R). Espulso al 6’ st Vitofrancesco (R) per doppia ammonizione. Recupero: 2’ pt, 4’ st.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor