Senise e Policoro si accendono di blu per la giornata mondiale dell'autismo

 

Luci blu nei portici e sulla facciata della chiesa madre. A Senise sulla fontana di piazza San Biagio

 

Senise e Policoro si accendono di blu per la giornata mondiale dell’autismo. Nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia le rispettive amministrazioni comunali e l’associazione Anffas Policoro non vogliono rinunciare al consueto gesto che, il 2 aprile di ogni anno, mostra la sensibilità istituzionale e sociale verso le persone con autismo.


Il 2 aprile, come si sa, è una giornata specificamente destinata alla celebrazione dell’evento Light it up blue, nato dall’associazione Autism Speaks in seguito all’istituzione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’autismo istituita dall’ONU nel 2007, e da anni città e paesi in tutto il mondo illuminano di blu i loro monumenti più significativi per sensibilizzare sul tema dell’inclusione e dell’attenzione nei confronti delle persone autistiche.
Nella città jonica le luci blu si accenderanno, questa sera e domani sera, nella centralissima Piazza Eraclea e illumineranno i portici e la facciata della chiesa madre. A Senise è tradizione che si illumini la facciata dell’abside della storica chiesa di San Francesco ma quest’anno lo spazio antistante è oggetto di lavori e dunque ad essere illuminata sarà la fontana della centralissima piazza San Biagio che sorge proprio di fronte all’omonima chiesetta. Un gesto per non far passare in silenzio questo giorno così importante anche se la pandemia ci tiene lontani dalle celebrazioni.

policoro piazza heraclea


E nonostante gli stretti protocolli anticovid nella piazzetta in cui sorge la fontana si terrà un piccolo flash mob, nello stretto rispetto delle norme vigenti in materia anticovid appunto, con l’ostensione del grande striscione Light it up blue e un saluto a distanza a tutte le famiglie che vivono la difficile condizione autistica, resa ancor più pesante dalle limitazioni dei contatti imposta dalla pandemia.

 

Francesco Addolorato

Pubblicato in Il mio autismo

Stampa