logo bn ultimo

 

Iniziativa dell’azienda pugliese C&C, Apple Premium Reseller e la cooperativa sociale Il Sicomoro di Matera

Nello sviluppo della depressione in età senile la solitudine e la mancanza di un supporto sociale adeguato giocano un ruolo fondamentale. Tante sono le Case di riposo in questi giorni in isolamento necessario e dove questo non avvenuto tempestivamente la cronaca ci racconta di strutture dove il contagio da coronavirus ha fatto strage,come accaduto ad esempio a Nerola, un Comune alle porte di Roma, o nel Centro Don Orione di Bergamo. In Basilicata solidarietà e comunicazione viaggiano attraverso la tecnologia. Si chiama “Un iPad per un ciao” l’iniziativa che vede coinvolte, da una parte l’azienda pugliese C&C, Apple Premium Reseller, e dall’altra la cooperativa sociale Il Sicomoro di Matera.

 


Grazie a questa partnership, infatti, gli anziani residenti nelle case di riposo lucane, in isolamento precauzionale, potranno videochiamare i propri cari utilizzando iPad di ultima generazione. Sarà ormai solo un lontano ricordo la lunga attesa per mettersi in contatto coi parenti utilizzando esclusivamente un dispositivo messo a disposizione personalmente dal presidente della cooperativa. “Questa emergenza sanitaria sta cambiando anche il nostro lavoro, la portata e il significato della parola assistenza. Prenderci cura dei nostri anziani oggi vuol dire anche permettere loro di accarezzare lo schermo di un iPad con il volto e la voce rassicurante di un figlio - racconta Michele Plati, presidente della cooperativa sociale Il Sicomoro – Il regalo più grande che ci ha fatto C&C non sono solo gli iPad, ma averci aiutato a capire come gestire al meglio le videochiamate nella complessa organizzazione di una casa di riposo”. Da oggi, comunicare con il mondo esterno per tutti i residenti nelle case di riposo lucane sarà quindi molto più semplice. “Ciò che rimarrà per sempre impresso nella nostra mente – aggiunge Michele Gigli, CEO di C&C – sono i volti emozionati di tanti anziani a cui abbiamo donato un pizzico di felicità e la possibilità di essere vicini ai loro cari in questo momento storico buio per l’Italia”.