Lo ha deciso il Tribunale di Matera: 2 requisiti discriminatori

La Regione Basilicata dovrà riaprire i termini per ottenere il cosiddetto "bonus pc" da assegnare per partecipare alla didattica a distanza in conseguenza delle restrizioni previste per affrontare l'epidemia di covid.

E' questa la conseguenza dell'ordinanza con la quale il Tribunale di Matera ha accolto il ricorso delle associazioni "Lunaria" e Asgi che avevano definito una "discriminazione diretta e irragionevole" due dei requisiti previsti dall'avviso pubblico della Regione: quello dell'iscrizione anagrafica "e di conseguenza quello delle Isee".