logo bn ultimo

brexit

 

Mario Angiolillo, esperto nel sostenere e a fornire strumenti di analisi alle aziende italiane che operano con UK

Un lucano, Senisese con origini di Noepoli, protagonista dei rapporti economici e commerciali tra Italia e Regno Unito nel post-Brexit.
È Mario Angiolillo, bocconiano, manager con esperienze nel settore privato e nel settore pubblico, ispiratore di una importante iniziativa tenutasi lo scorso ottobre presso il Consolato Generale d’Italia a Londra, in cui è intervenuto in un dibattito con il Console d’Italia a Londra Diego Solinas, il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana nel Regno Unito Verena Caris, il Rappresentante per il Regno Unito del Consiglio Generale degli italiani all’Estero Luigi Billè e la Director Global Banking HSBC Susan Dawson, in un seminario, moderato dalla giornalista de Il Sole 24 Ore Mara Monti, rivolto a professionisti ed imprenditori italiani che lavorano con/e nel Regno Unito, presenti in sala a Londra o collegati in diretta da diverse sedi italiane, Milano in Primis, per analizzare i cambiamenti normativi e di mercato portati da Brexit nelle relazioni Economiche e commerciali tra Italia e Regno Unito, per creare un ponte di collegamento con i soggetti istituzionali che oltre Manica hanno il compito di rappresentare e sostenere le aziende Italiane.


È questa solo la più recente di numerose iniziative, rivolte a sostenere e a fornire strumenti di analisi alle aziende italiane che operano con il Regno Unito, che hanno visto protagonista il nostro conterraneo Angiolillo, da anni autore sul tema di numerose pubblicazioni e di analisi su primarie
testate nazionali tra cui il Sole 24 Ore e Formiche.net.
La capacità di esportare verso il vasto mercato nel Regno Unito e attrarre investimenti dalla City di Londra rappresenta un punto di forza di diversi distretti del nostro Paese, e anche per l’economia della nostra Basilicata potrebbe essere importante esplorare ulteriormente queste possibilità con il coinvolgimento dei principali attori del territorio, dagli Enti locali, alla Camera di Commercio alle
associazioni di imprese e professionisti.

Giuseppe Sassone