logo bn ultimo

 

"Le frodi sono frutto di attività legislative errate e il legislatore deve prendersi le sue responsabilità”

Il patrimonio edilizio italiano è “vecchio, insicuro e inefficiente”. E’ quanto evidenziato dal presidente di ”Cascina costruzioni”, Cosimo Latronico, nell’ambito di una tavola rotonda incentrata sul settore dell’edilizia, organizzata a Roma, a Palazzo Valdina, dal deputato di Forza Italia, Erica Mazzetti, componente VIII Commissione, e alla quale hanno partecipano categorie economiche, ordini professionali, imprenditori e tecnici.

 

“Le frodi – ha puntualizzato Latronico – sono frutto di attività legislative errate e il legislatore deve prendersi le sue responsabilità”. “Il superbonus è stato deformato. Il bonus può terminare, ma il problema dell’efficientamento energetico resta. Se lo Stato vuole intervenire seriamente su efficientamento e rischio sismico bisogna rendere i bonus strutturali”. Latronico ha chiesto, infine, di calcolare le entrate avute grazie a questi provvedimenti per verificare “il reale contributo all’economia”.