logo bn ultimo

 

A fine agosto ancora non sono pagate le ore di straordinario e le prestazioni aggiuntive dello scorso dicembre

Ritardi immotivati nel pagamento delle ore di straordinario e delle Prestazioni aggiuntive continuano ad accumularsi all'Asp di Potenza. Lo denuncia la segreteria aziendale della Fials in una nota di protesta indirizzata alla direzione strategica. "Sembra incomprensibile - scrive il dottor Carmine Oliva - che il personale dell'Asp sia continuamente penalizzato nonostante i sacrifici e la disponibilità a coprire turni aggiuntivi vista la grave carenza di organico. A fine agosto non risultano ancora pagate le ore di straordinario e le prestazioni aggiuntive dello scorso dicembre e del primo trimestre 2022".

"Nonostante l’impegno dimostrato - commenta il responsabile aziendale della Fials - e la totale abnegazione per raggiungere gli obiettivi richiesti dall’azienda per far fronte alle esigenze scaturite dall'emergenza COVID-19, i dipendenti sono costretti a subire enormi ritardi per ottenere il pagamento delle ore di straordinario effettuate da tempo immemore. Non è accettabile che il Personale, senza alcun motivo dichiarato, si veda procrastinata di mese in mese la dovuta corresponsione economica.

 

"L’assenza di risposte - conclude Oliva - e azioni chiare da parte dell’azienda continua ad incrementare il malcontento. Si è oramai instaurato un progressivo senso di sfiducia tra i dipendenti lasciati in balia dell’incertezza. Confidando in un rapido e risolutivo riscontro, la Fials invita la direzione strategica dell'Asp a disporre il pagamento di quanto dovuto al personale che ne ha maturato il diritto, evitando ingiustificabili ritardi".