logo bn ultimo

 

Progetto di solidarietà dell’Ery Project approvato dall’ AEN della Commissione Europea

A Trivigno, piccolo borgo sulla Valle del Basento, soffia aria europea grazie all’approvazione da parte dell'ANG, Agenzia Esecutiva Nazionale della Commissione Europea, dell’Ery Project (Eco-Responsible Youth: Let’s Green), un progetto di solidarietà ideato da un gruppo di dieci giovani della comunità e sostenuto dalla Pro Loco Trivigno. L’attività rientra nell’ambito delle azioni promosse dal Corpo Europeo di Solidarietà, un programma comunitario che mira a promuovere la solidarietà e il volontariato nella società europea, coinvolgendo i giovani e le organizzazioni in attività solidali, accessibili e di qualità, con la possibilità di presentare progetti che apportino cambiamenti positivi nel contesto di riferimento, per una società più inclusiva, sostenibile e consapevole dei valori europei.


I progetti vengono candidati da ogni parte d’Europa e sono oggetto di uno scrupoloso processo di selezione: «per quanto riguarda l’Italia, per il Round 1 ESC30 con scadenza 28 maggio 2021, su 82 candidature hanno superato le selezioni solo 42 proposte progettuali e, tra queste, la nostra ha ottenuto il 13° posto in graduatoria: un successo per un borgo piccolo come il nostro, tenendo conto che hanno partecipato realtà molto più grandi!», spiega la Presidente della Pro Loco Angela Anna Padula. Grazie al risultato ottenuto, l’associazione sosterrà un gruppo di giovani volontari trivignesi ideatori, coordinatori e responsabili dell’iniziativa.
“ll nostro progetto della durata di 12 mesi (30 dicembre 2021 - 30 dicembre 2022) – aggiunge la responsabile del gruppo Francesca Olivieri - vuole implementare sul territorio il livello complessivo di green skills, aumentare la sensibilizzazione sul tema ambientale e, al contempo, accrescere la conoscenza dell’Unione Europea e del Corpo Europeo di Solidarietà, favorendo così il consolidamento dei valori comunitari. A tale scopo, nell'arco dell’anno, saranno realizzate nel nostro comune manifestazioni, dibattiti, seminari, workshops, laboratori, gite sul tema ambientale e sul riciclo che coinvolgano tutte le fasce della popolazione, al fine di promuovere comportamenti etici e virtuosi rispetto all’ambiente. L’Unione Europea ha posto tra i suoi obiettivi prioritari lo sviluppo sostenibile, rispetto al quale vorremmo essere parte attiva: il nostro pianeta ci sta inviando un S.O.S che vogliamo assolutamente accogliere! Siamo orgogliosi di poter portare, con questo progetto promosso dal Corpo Europeo di Solidarietà, un po' di atmosfera europea anche nel nostro piccolo borgo!”. Gli obiettivi, le finalità e l’articolazione del progetto saranno presentati in occasione del kick-off meeting che si svolgerà il 30 gennaio p.v. alle ore 17.30 nella Sala Consiliare del Comune di Trivigno, alla presenza delle autorità locali. L’incontro sarà anche un’occasione per conoscere i programmi comunitari e le tante opportunità offerte dall’Unione Europea, in particolar modo quelle rivolte ai giovani, con un focus specifico sull’European Solidarity Corps: “Parlare di UE è fondamentale non solo per rafforzare il senso di appartenenza europeo, ma anche per informare i nostri piccoli territori sulle occasioni europee, i finanziamenti e le modalità di partecipazione spesso sconosciute nelle nostre realtà”, precisa il sindaco Marco Guarini. Ad illustrare questi aspetti sarà la Dott.ssa Carmela Sallorenzo, consulente ed esperta in progettazione e formazione europea.