E' deceduto nella giornata di ieri presso l'ospedale di Policoro dopo una lunga malattia

"Nella giornata di ieri è tornato alla casa del padre don Giovanni Lippolis l'amato sacerdote che per più di cinquant'anni ha servito la comunità di Dio con rispetto e dovizia". Inizia così il ricordo di Salvatore Cosma, sindaco di Tursi. "Don Giovanni, da tutti amato per il suo carattere solare, bonario e di grande compagnia, si è spento all'età di 78 anni dopo una lunga malattia. Indelebile resterà in me il ricordo delle ore di religione e degli insegnamenti durante i momenti di catechesi e di incontri con i giovani che don Giovanni ha impartito nel corso del suo cammino su questa terra. Alla famiglia Lippolis, già segnata di recente da un grave lutto che ha colpito il professor Peppino Lippolis per la scomparsa dell'amata moglie, vanno la vicinanza e le condoglianze mie, della mia amministrazione e di tutta la comunità che terrà sempre vivo il sorriso e l'allegria contagiosa dell'amato don".

 

Nell’ottobre 1971 gli viene affidata la parrocchia di Spinoso che reggerà per tre anni. Nel 1974 si unirà alla Comunità sacerdotale di Senise per tre anni e nel 1977 va Policoro presso la Parrocchia del Buon Pastore. Dal 1981 è parroco a Rivello per dieci anni. Nel 1991 torna a Tursi dove gli verrà affidata la cura del Santuario di Anglona, l’ospedale di Policoro e per un anno la parrocchia di San Filippo. Dal 1997 al 2003 è parroco di Agromonte Mileo e Magnano. Dal 2003 al 2013 prende la cura di Colobraro e per ultimo per un anno va a Caprarico (2013-2014). Il feretro è stato portato a Tursi, in Cattedrale, nella serata di ieri e questa mattina verranno celebrati i funerali alle ore 10.30.