logo bn ultimo

 

Matera protagonista di un importante evento nazionale “Torniamo al gusto del pane. Per una Chiesa eucaristica e sinodale”

Si è aperto ieri a Matera, capoluogo lucano, il XXVII Congresso Eucaristico Nazionale che si concluderà domenica 25 con la visita di Papa Francesco. Nella splendida Città dei Sassi simbolo della Basilicata nel mondo si sono ritrovati circa 800 delegati arrivati da 166 diocesi italiane, per condividere con circa ottanta Vescovi quattro giorni di preghiera, riflessione e confronto sulla centralità dell’Eucaristia nella vita del cristiano e della comunità. “Torniamo al gusto del pane. Per una Chiesa eucaristica e sinodale” è il tema dell’appuntamento promosso dalla CEI – in collaborazione con l’arcidiocesi di Matera-Irsina – che rappresenta una tappa del Cammino sinodale delle Chiese in Italia. La cerimonia inaugurale in piazza Vittorio Veneto ha rappresentato un momento significativo per la comunità materana protagonista di un evento nazionale così importante. Simbolica la processione di cinque gruppi di persone che avanzeranno verso il centro del palco con gli elementi necessari alla preparazione del pane, a memoria dei frutti della terra e del lavoro dell’uomo: i bambini presenteranno i chicchi di grano, alcuni immigrati insieme a russi e ucraini i covoni; seguiranno alcune coppie di sposi e consacrati con l’acqua, il lievito e il sale; gli anziani, gli ammalati e i medici offriranno il pane, mentre alcuni giovani porteranno una Croce. Di seguito l’intervento di Maria Pina Rizzi membro del comitato per i congressi eucaristici nazionali. “Grazie è la prima parola che mi sgorga dal cuore. Stasera, e più che mai, Matera sorride! Sorride,strizzando l’occhio alla speranza. Sorride, perché dai Sassi si leva deciso il profumo del pane che ci fa tornare a gustare la vita. Sorride a ciascuno di voi giunto da ogni parte della nostra bellissima Italia.Vi accogliamo con le parole di Pietro nel libro degli Atti degli Apostoli. “Non possiedo né oro, né argento ma quello che ho te lo do”. Vi diamo il benvenuto condividendo con voi la passione ed il lavoro con cui ci siamo preparati a queste giornate. Con voi vogliamo tornare a vivere Gesù Eucaristia come Pane di vita che nutre di amore quotidiano la terra smarrita che muore di solitudine ed egoismo. Vogliamo provare a risentire con voi il profumo ed il gusto del Pane spezzato con tutti e non solo con alcuni. Da questa terra, Perla di bellezza e di antichi splendori, vi diciamo: benvenuti e grazie per aver accettato di camminare insieme per tornare, gustare e vivere! 

Particolarmente apprezzato ed applaudito l’intervento dei giovani che di seguito si riporta integralmente: “Buonasera a tutti. Anche noi giovani vogliamo dare il benvenuto a voi delegati, giunti dalle diocesi d’Italia, e con Lei, Eminenza, salutiamo tutti i Vescovi che prenderanno parte al Congresso Eucaristico. Con la guida del nostro Arcivescovo don Pino ci siamo preparati a vivere questo momento così importante per la Chiesa italiana. I nostri nonni raccontano la bellezza e la semplicità della condivisione vissuta nel vicinato tra i Sassi di Matera. Da Matera vogliamo ripartire per «esprimere il desiderio di una civiltà più giusta e fraterna», e tornare a stupirci dei gesti quotidiani. Vogliamo gustare il sapore del pane spezzato nelle nostre case per moltiplicarlo nelle scuole e nelle università come gesti d’amore. Condividere il pane, per noi giovani, è anche nutrirsi di sogni, attese, desideri. Gesù da giovane aveva tanti sogni, che hanno trovato la piena realizzazione nel dono di Sé a ciascuno di noi. Dal Suo dono d’amore noi giovani possiamo e vogliamo donarci nell’espressione dell’arte, della cultura, della musica, della politica, nella costruzione del bene comune, per gustare appieno la vita. Fin dall’Annunciazione la giovane Maria è discepola del Suo figlio, e portatrice della gioia vera nella casa di Elisabetta. Affidandoci a Lei, ci auguriamo di vivere con quella stessa gioia questi giorni di Grazia”.

Il Congresso Eucaristico Nazionale prevede ancora un ricco programma, diffuso in tutta la città. Oltre alla Basilica Cattedrale, altre dieci parrocchie accoglieranno i partecipanti per l’ascolto delle meditazioni che saranno tenute, venerdì 23 e sabato 24 settembre (ore 10.45), da Mons. Gianmarco Busca, Vescovo di Mantova e Presidente della Commissione Episcopale per la liturgia, e da Giuseppina De Simone, docente alla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale. Il presule approfondirà il tema “Il gusto buono del nostro Pane: dall’altare alle tavole della vita”, mentre la professoressa si soffermerà su “Chiesa, sinodalità, Eucaristia”. Le meditazioni si svolgeranno nella Basilica Cattedrale, ma saranno trasmesse in streaming in tutte le parrocchie collegate: Maria Madre della Chiesa, San Pio X, San Paolo, San Giacomo, Immacolata, San Giuseppe Artigiano, Addolorata, Sant’Agnese, Santa Famiglia, Cristo Re. Dopo la catechesi sono previste una testimonianza e poi un tempo di riflessione personale e comunitaria sulle suggestioni ricevute. Nel pomeriggio di venerdì 23 settembre, alle 15.30, è prevista la Liturgia penitenziale nelle chiese del centro (San Giovanni Battista, San Francesco da Paola, Santa Chiara e San Francesco d’Assisi). Alle 17.30 è prevista la Via Lucis eucaristica che dalla Chiesa della Madonna de Idris arriverà alla piazza San Pietro Caveoso, dove sosteranno i delegati e i fedeli e dove sarà collocato il Crocifisso ligneo del ‘600, restaurato per iniziativa della Cooperativa “Oltre l’Arte” grazie anche ad una sottoscrizione popolare. Le meditazioni delle otto stazioni sono state curate dall’Arcivescovo di Matera-Irsina, Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo. Alle 21.00 infine le chiese del centro apriranno le loro porte per l’adorazione eucaristica animata da associazioni e movimenti laicali presenti in diocesi. Sabato 24 settembre, alle 17.00, si terrà invece la Processione Eucaristica che dalla parrocchia di San Pio X, attraverso le vie della città, giungerà alla piazza San Francesco d’Assisi. Alle 21, in piazza Vittorio Veneto, è in programma “Il gusto del pane”, serata evento dedicata all’Eucaristia nell’arte e nella musica con la partecipazione dei musicisti Simone Cristicchi e Amara, Giovanni Baglioni e Mario Incudine, degli attori Isabel Russinova e Sebastiano Somma (che leggeranno brani di Carlo Levi, Grazia Deledda, Giovanni Paolo II e Antonietta Gnerre), Dario D’Ambrosi e Beatrice Fazi, dello scrittore Francesco Musolino e della ballerina Anastasia Kuzmina. Previste la partecipazione di Donatella Bianchi, conduttrice televisiva, e un’intervista alla direttrice dei Musei Vaticani, Barbara Jatta. Scritta da Fabrizio Silvestri, Mimmo Muolo e Donatella Gimigliano, con la collaborazione ai testi di Cristina Monaco, la trasmissione andrà in onda su Tv2000 (canale 28 e 157 Sky), per la regia di Alessandro Tresa e con le musiche originali di Ciro Vinci. Il Congresso Eucaristico Nazionale si concluderà il 25 settembre, nello Stadio “XXI Settembre – Franco Salerno”, con la Santa Messa presieduta dal Santo Padre, a cui seguirà la recita dell’Angelus.

Silvia Silvestri