logo bn ultimo

 

"Un’enorme soddisfazione che ci deve regalare ottimismo rispetto a questa emergenza sanitaria"

Si è appena conclusa la campagna vaccinale degli ultra 80enni: Muro Lucano è stato uno dei pochi Comuni Lucani che è riuscito in tempi brevi a completare questa importante attività. Un’enorme soddisfazione che ci deve regalare ottimismo rispetto a questa emergenza sanitaria. Non posso negare che questa campagna è stata complicatissima da gestire in quanto è emersa una grande difficoltà all’interno dell’apparato sanitario regionale: abbiamo dovuto combattere per avere i vaccini, abbiamo dovuto combattere per l’utilizzo della nostra struttura ospedaliera, abbiamo dovuto combattere per acquisire le giuste informazioni ed organizzare in pochissime ore le attività che, ovviamente, non dovevano essere competenza dell’Ente Locale.

 

Se siamo riusciti ad effettuare i vaccini è solo grazie al Centro Operativo Comunale (C.O.C.), la macchina operativa messa in piedi in questi mesi insieme ai tanti volontari che in maniera instancabile stanno supportando la mia Amministrazione in questa emergenza sanitaria. Devo ringraziare una, dieci, cento, mille volte la Protezione Civile perchè il contributo di questi volontari non è misurabile e se qualcuno, si è lamentato perchè ha dovuto attendere qualche minuto in più per vaccinarsi, chiediamo perdono, ma avrà ben compreso le grandi difficoltà nelle quali si è operato. Un’emergenza nell’emergenza. Un grazie anche agli infermieri volontari, all’ Avis ed in particolar modo a tutti i nostri medici che, hanno affiancato e supportato con grande professionalità le attività.

 

Il punto vero è che il sistema sanitario fa acqua da tutte le parti e permettetemi di dire che se non fosse per noi Sindaci, prime sentinelle del territorio, questa emergenza sanitaria sarebbe stata una vera tragedia. Un primo grande risultato è stato raggiunto, adesso, speriamo in un cambio di marcia e di gestione. * I cittadini over 80 che non sono riusciti a partecipare a questo primo turno di vaccinazioni, dovranno attendere il prossimo calendario programmato dall’ASP del quale non si conoscono ancora le eventuali date.

 

Giovanni Setaro, sindaco di Muro Lucano