Una situazione che ha subito messo in mobilitazione il mondo della scuola

Lettera aperta al Presidente Bardi e al Presidente del Consiglio sull’ipotesi di chiusura delle scuole elementari e medie in Basilicata. Di seguito il testo della lettera aperta inviata dai componenti del Consiglio d’Istituto dell’Istituto Comprensivo Fermi di Matera, in merito all’ipotesi del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi sulla possibile e sofferta chiusura delle scuole elementari e medie in Basilicata.
Lettera aperta al Presidente della Regione Basilicata e al Presidente del Consiglio sull’ipotesi di chiusura scuole elementari e medie
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Prof. Giuseppe Conte
Al Ministro della Salute
On. Roberto Speranza
Alla Ministra dell’Istruzione
On. Lucia Azzolina
Al Presidente della Regione Basilicata
Dott. Vito Bardi
E p. c. Ai componenti della Giunta Regionale della Basilicata
E p. C. Ai Membri del Consiglio della Regione Basilicata
Oggetto: Emergenza Covid19: richiesta di non chiusura Scuole.
Matera, 5 novembre 2020
Apprendiamo con stupore ed incredulità l’intenzione del Presidente Bardi di procedere alla chiusura delle Scuole Medie inferiori ed elementari, nonostante l’Ordinanza del Ministro della Salute del 4 novembre 2020, che dà corso al DPCM del 3 novembre 2020, non abbia ricompreso la Regione Basilicata tra le due aree a medio o alto rischio.
Sfuggono a chi scrive i criteri che spingono il Presidente Bardi a valutare l’estrema misura della chiusura delle Scuole Medie ed Elementari a causa del propagarsi del virus. Sfugge, ancora, il senso di una decisione del tutto sproporzionata rispetto ai dati che attualmente indicano la Basilicata come una delle Regioni meno intaccate dal virus e, comunque, non in sofferenza sanitaria, così come ieri affermato dall’Assessore Regionale alla Sanità Leone. Una tale estrema decisione presupporrebbe che il Governatore Bardi avesse davanti a sé dati addirittura più aggiornati e più veritieri del Ministro della Salute che, sotto la sua responsabilità, ha inserito la Regione Basilicata tra i territori di fascia gialla, non imponendo pertanto restrizioni maggiori rispetto alle altre Regioni collocate nella stessa posizione.


Ancora, ci chiediamo se l’Ufficio Scolastico Regionale della Basilicata abbia potuto avallare una tale valutazione che, a quel punto, dovrebbe essere suffragata da dati certi ed allarmanti che incoraggerebbero il Presidente Bardi a chiudere, oltre alle Scuole, ogni altra attività. In tal caso, la chiusura delle Scuole, dunque, rappresenterebbe l’ultimo atto prima di una chiusura generalizzata della Regione, decretata da valutazioni soggettive, in totale contrasto con la politica nazionale.
Auspichiamo che il Presidente Bardi non prosegua sulla preannunciata linea della chiusura delle Scuole, considerando di osservare, invece, nelle prossime settimane, i risultati delle linee dettate dal Governo Nazionale nell’ultimo DPCM; confidiamo nel contempo in un maggiore coinvolgimento di tutti gli Organismi Regionali del settore (Ufficio Scolastico Regionale, A.N.D.S. Basilicata).
Chiediamo al Presidente del Consiglio, alla Ministra dell’Istruzione ed al Ministro della Salute, infine, di porre in essere tutte le azioni possibili volte a contrastare ogni soggettivismo, al fine di tutelare prima di tutto l’interesse collettivo che, nella fattispecie, non può essere individuato nella ricerca di facili soluzioni, ma nello sforzo delle Istituzioni a garantire ai cittadini ed alle cittadine il godimento di tutti i primari diritti. Cordialmente. 
Firmato
Luca Reina – Presidente del Consiglio d’Istituto I.C. Fermi Matera
Annalisa Giannolo – Consigliere C.d.I. I.C. Fermi Matera
Maria Ruggieri – Consigliere C.d.I. I.C. Fermi Matera
Angela Andrisani – Consigliere C.d.I. I.C. Fermi Matera
Mariangela Rosmarino – Consigliere C.d.I. I.C. Fermi Matera
Giuseppina Girardi – Consigliere C.d.I. I.C. Fermi Matera

 

Silvia Silvestri