Le dimissioni sarebbero strettamente legate a motivi personali

La delibera dell’Azienda Sanitaria di Matera è del 9 novembre scorso con numero 1013. È il provvedimento con cui l’Ente sanitario accetta le dimissioni del direttore amministrativo, Raffaele Giordano, protocollate con nota numero 20200056707 del 09/11/2020 e avente decorrenza 10/11/2020. Il direttore generale facente funzioni, Gaetano Annese, e il direttore sanitario, anche lui facente funzioni, Giovanni Santarsia, hanno così ratificato le dimissioni del proprio direttore amministrativo. Alla base delle dimissioni pare ci siano motivi strettamente personali, senza escludere, probabilmente, diverse vedute gestionali all’interno della struttura sanitaria, che potrebbero essere legate anche all’emergenza sanitaria del Coronavirus.

Va via una risorsa importante, Raffaele Giordano dirigente di ruolo amministrativo dell’azienda ospedaliera regionale “San Carlo”, prima di approdare a Matera, già direttore amministrativo, dal 2106 al 2018, presso l’Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpab). Nominato nel settembre del 2019 con incarico triennale, si è anticipatamente congedato dall’Asm. Sino alla nomina del nuovo direttore amministrativo titolare. Adesso in attesa di una nuova nomina, le funzioni verranno svolte dalla dottoressa Angela D’Onofrio, in aggiunta all’incarico dell’Unità operativa complessa (Uoc) direzione economico-finanziaria. Una struttura sanitaria quella materana che da tempo attende il bando per la designazione del nuovo direttore generale che dovrà prendere il posto del dottor Raffaele Annese da oltre 11 mesi facente funzioni. Insomma un’altra vicenda poco trasparente e complicata della ormai complessa situazione sanitaria in terra di Basilicata.

 

Oreste Roberto Lanza