logo bn ultimo

 

Bennardi:"Determinati soprattutto da imprudenza e non rispetto delle regole da parte dei cittadini"

A Matera a causa della positività al Covid 19 «di uno stretto collaboratore» dell’arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, gli uffici della Curia resteranno chiusi a tempo indeterminato, «sino a completamento degli interventi di sanificazione e degli esami del tampone», a cui si sottoporrà lo stesso arcivescovo. «Sentendo la responsabilità del momento di difficoltà che stiamo vivendo - ha scritto, in una nota, mons. Caiazzo - porto a conoscenza che un dipendente stretto, ieri sera, ha ricevuto la comunicazione che risulta positivo al Covid 19». Le persone coinvolte resteranno in quarantena, nel rispetto del protocollo sul coronavirus. Annullati tutti gli eventi programmati con l’arcivescovo. «Rimaniamo uniti nella preghiera», ha concluso mons. Caiazzo.

Quest’ultimo aggiornamento, dopo la notizia della positività di alcuni dipendenti degli uffici della Provincia di Matera e della positività dello stesso Presidente della Provincia di Matera dichiarata la settimana scorsa, conferma il graduale aumento dei contagi anche nella città dei Sassi. La situazione sembrava sotto controllo ma oggi i dati allertano nuovamente e richiedono controlli più serrati in periferia ma anche nelle vie principali della città, considerato il numero a volte spropositato di persone nelle vie principali del centro storico nel fine settimana e le violazioni di alcuni commercianti segnalate anche dagli stessi residenti. Di seguito si riporta il messaggio pubblicato qualche giorno fa dal sindaco di Matera Domenico Bennardi a cittadini e titolari di attività commerciali materani: “Con il Covid-19 non dobbiamo abbassare la guardia. Purtroppo stiamo registrando un aumento dei casi di contagio, determinati soprattutto da imprudenza e non rispetto delle regole.

Intensificheremo i controlli e se saremo costretti a farlo, se riscontreremo comportamenti fortemente irresponsabili, sanzioneremo. Aiutateci a tenere la situazione sotto controllo e insieme ce la faremo. Ci arrivano notizie che ci sarebbero locali che rimarrebbero aperti, a porte chiuse, anche la sera, questo non è ammissibile. So che il momento è difficile ma massimo deve essere il senso di responsabilità. Ci saranno più controlli e più verifiche. Ci sono ancora assembramenti nei locali e nelle piazze, cerchiamo di evitare situazioni di contagio e di gestire la situazione nel migliore dei modi”.

 

Silvia Silvestri


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor