logo bn ultimo

 

Altrove si contratta per il rifacimento post lavori fibra a Matera invece lunghe e maldestre cicatrici stradali

A Matera le buche preesistenti evidentemente non bastavano, poiché da diversi giorni diverse strade, anche da poco rifatte come la centrale via Lucana, sono state nuovamente deturpate secondo criteri sconosciuti che nei fatti creano rabbia, ancor più considerato i superficiali rattoppi poi eseguiti: strisce sopraelevate di asfalto che sfregiano le vie quanto la dignità di chi abita la città oggi sono fotografate e condivise sui social quasi quanto i Sassi. Mentre nelle altre città si contratta il rifacimento di intere strade per l’inserimento della fibra, Matera si caratterizza di lunghe e maldestre cicatrici stradali, destinate ad aprirsi prima della fine di questa ormai già etichettata dai materani: fallimentare amministrazione. Anche le innumerevoli denunce social sembrano non fare breccia nella coscienza degli amministratori. La sicurezza della circolazione stradale alla ormai non più neo giunta cittadina non sta a cuore, un po’ come evidentemente non sta a cuore il decoro urbano e le condizioni della segnaletica stradale esistente.

 

Diamo voce ai cittadini: Chi sta omettendo di controllare l’operato delle imprese? Per quale ragione cittadini che pagano regolarmente le tasse devono subire, senza alcuna spiegazione o risoluzione, strade rattoppate, poco sicure oltre che esteticamente imbarazzanti? Quale altro improrogabile impegno distrae gli amministratori competenti e l’attuale assessore alle opere pubbliche dai loro doveri di progettazione e controllo nei confronti della città? Lo stato dell’asfalto delle vie cittadine è inaccettabile e, nonostante il millantato cambiamento e le promesse con foto allegate da campagna elettorale, negli ultimi lunghi mesi, nulla di fatto o è stato realizzato per sanare definitivamente pericolose buche preesistenti, profonde in alcune vie anche 20 cm, numerose disconnessioni ed anomalie o qualcosa che possa spiegare un qualche accettabile criterio che giustifichi i solchi, che ormai ovunque rendono ostica la circolazione delle automobili, pericolosi per la sicurezza e l’incolumità anche di motociclisti e ciclisti.

Le piogge abbondanti e frequenti accentuano la situazione, provocando anche nelle ultime ore pericolosi allagamenti, i quali inevitabilmente contribuiscono negativamente a peggiorare la situazione facendo, in alcuni tratti, anche saltare gli indecenti rattoppi, ormai per la città caratteristici quando i Sassi. I lavori continuano a non essere eseguiti a regola d’arte e nessuno sembra farsi carico delle segnalazioni dei comitati dei quartieri e dei cittadini. La cura del suolo pubblico è un imprescindibile dovere dell’amministrazione, come è doverosa una tutela della sicurezza stradale e dei diritti dei cittadini materani ma questo sembra valere ovunque ma purtroppo ancora no a Matera.

 

Silvia Silvestri


POLITICAPIU' LETTIULTIMI ARTICOLI

Image Bardi alla Uil: politica non sia solo gestione del potere. Archiviare il clientelismo
Giovedì, 23 Settembre 2021
  "Basta a una politica attenta solo a poltrone e incarichi, la stagione del clientelismo è alle spalle" Read More...
Image Emergenza cinghiali in regione, attivate tutte le misure
Giovedì, 23 Settembre 2021
  Nell’anno 2021 con dati aggiornati alla fine di luglio, sono stati abbattuti oltre 1.000 capi Read More...
Image Recupero rifugio “la Catusa”. Parla il sindaco di San Giorgio Lucano Esposito
Mercoledì, 22 Settembre 2021
  “Come amministrazione vogliamo entrare nel pieno possesso della struttura” Read More...
Image Bardi incontra delegazioni lavoratori Tfa Tito Scalo
Mercoledì, 22 Settembre 2021
  Lavorare sul riassorbimento dei 35 lavoratori specializzati presso aziende lucane Read More...
Image Alzheimer, Leone annuncia un piano di interventi della Regione
Mercoledì, 22 Settembre 2021
  Un percorso assistenziale di presa in carico ed accompagnamento della persona con demenza e dei suoi caregiver Read More...

sponsor

Sponsor