logo bn ultimo

 

Un movie che parla del Sud, dei suoi problemi e dello spopolamento che avanza

Oggi martedì 14 dicembre, alle ore 11:00, conferenza stampa di presentazione presso il cinema Guerrieri di Matera del film Sassiwoord. Una pluripremiata commedia tra contraddizioni, tra passato e presente, tra arte e turismo, tra identità e globalizzazione, tra sviluppo reale e illusioni, si snodano le esistenze, a tratti grottesche, dei protagonisti del film. Ancora una volta Matera da scenario contadino di miseria a location di grandi produzioni cinematografiche. Matera, da “vergogna” nazionale, come fu definita da Togliatti nel 1948, a Capitale Europea della Cultura del 2019.

 

I Sassi di Matera, da scenario contadino di miseria a location per grandi produzioni cinematografiche. Un movie che parla di Sud in generale, dei suoi problemi, dello spopolamento, con momenti legati allo sfruttamento petrolifero: temi affrontati con molta ilarità. Il vero riscatto potrebbe essere quello di un ritorno alla Poesia e all’umanità. Il Film è un anche un omaggio al tursitano Albino Pierro, importante Poeta lucano, che fu candidato anche al premio Nobel.

 

Una piccola produzione, trasformatasi in qualcosa di molto più importante, che nel 2014 ha vinto il Globo d’oro, il più grande riconoscimento della stampa estera in Italia. Un cast di grande valore composto da Giovanni Esposito, Fabrizia Sacchi, Tiziana Schiavarelli, Paolo De Vita, Paolo Sassanelli, Loretta Graziani e Pasquale Montemurro; con la partecipazione di Uccio De Santis, Pinuccio Sinisi, Umberto Sardella, Totò Onnis e con la partecipazione straordinaria di Flavio Bucci. In ottanta quattro minuti per raccontare di sud, di un territorio che ha affrontato e continua ad affrontare grandi difficoltà, in primis lo spopolamento. All’incontro di presentazione, moderato dal giornalista Sergio Palomba, i registi Antonio Andrisani, titolare della sceneggiatura e Vito Cea, la fotografia è di Dario Di Mella.

 

Oreste Roberto Lanza