logo bn ultimo

 

L'importante risultato è emerso nel corso di accurate ricerche effettuate nel 2021

Quattro chiese rupestri inedite, di epoca medievale, sono state scoperte a Matera, nei rioni Sassi, patrimonio dell'Umanità, nel corso del 2021 da altrettanti giovani studiosi durante ricerche e approfondimenti in concomitanza con l'aggiornamento del catasto dei beni comunali. Si tratta dei siti rupestri di Sant'Eugenia in via D'Addozio, San Cataldo al Lombardo in via Rosario, Sant'Andrea alla Civita e San Bartolomeo vecchia.

 

Lo hanno reso noto nel corso di una conferenza, svoltasi in Municipio, Francesco Foschino, Raffaele Paolicelli, che hanno curato per il Comune l'aggiornamento del Catasto dei beni comunali, e Gianfranco Lionetti e Marco Pelosi, autori nei giorni scorsi di un corposo lavoro di ricerca territoriale e di archivio sul "Riflessi storici e toponomastici di Matera".