logo bn ultimo

 

Nuovi record per la casa automobilistica più famosa d’Italia. 5 esclusivi modelli in un contesto esclusivo

La casa automobilistica Ferrari ha deciso di presentare a Matera il nuovo modello della Ferrari Roma. Questa mattina dopo i test drive nelle prime ore della mattina sulle strade extraurbane in prossimità della città lucana la produzione della casa di Maranello ha raggiunto piazza San Pietro Caveoso, nei Sassi di Matera, per gli ultimi scatti e video della campagna di lancio del nuovo modello del Cavallino rampante: la Ferrari Roma, presentata in ben cinque versioni differenti. In un panorama di crisi mondiale, in cui si registrano sempre meno immatricolazioni, il Cavallino sembra particolarmente rampante. La Ferrari, è evidente, non avverte particolarmente l’attuale turbamento economico e il 2021 sembra essere per questa casa automobilistica addirittura l'anno dei record. A raccontare questa possibilità sono i numeri del terzo trimestre di Maranello, con consegne in crescita rispetto al 2020, assieme ai ricavi netti.

 

I numeri ufficiali: 2.750 auto consegnate tra luglio e settembre 2021, 437 in più rispetto allo stesso periodo del 2020 per un +19%, +11,2% se invece le si paragonano alle consegne del terzo trimestre 2019 mentre i ricavi netti sono stati di 1.053 milioni di euro: +18,6% se paragonati al 2020 e +15,1% rispetto al 2019. Crescita costante che sembra non conoscere ostacoli in nessuno dei mercati. Il mercato di riferimento rimane quello EMEA, comprensivo quindi anche del Medio Oriente, che nel terzo trimestre 2021 ha visto consegnare 1.308 nuove Ferrari, in aumento del 2% rispetto allo stesso periodo dell'anno passato, mentre se si guarda da gennaio a settembre le vendite totali sono state 4.104, per una crescita del 17%. Cresce ancora di più il mercato americano che ha visto 706 Ferrari trovare casa, in aumento del 40% rispetto al terzo trimestre 2020 per un +29% nei primi 9 mesi del 2021.

 

Crescita esponenziale del mercato in Cina, Hong Kong e Taiwan: +109% passando dalle 119 vetture di luglio/settembre 2020 alle attuali 249, per un totale di 609 Ferrari vendute dal 1° gennaio a oggi, balzo pari al +236%. Quello cinese potrebbe così superare il mercato del resto dell'APAC (Asia Pacifico) cresciuto del 21% nel terzo trimestre (487 immatricolazioni) con 1.383 consegne da inizio anno (+24%). In totale tra gennaio e oggi le Ferrari vendute sono state 8.206, il 27% in più rispetto al 2020, un vero e proprio record. Volumi alti per un brand esclusivo come Ferrari, che l'esclusività si prevede continuerà a mantenerla. Regine delle vendite sono le Ferrari mosse dal V8, a +39,4% e con la Ferrari Roma grande protagonista specialmente nella Cina Continentale, assieme alla SF90 Stradale, l'hypercar da 1.000 CV le cui consegne sono iniziate proprio nel corso del terzo trimestre. E chissà come andranno le cose quando verrà presentata la Ferrari Purosangue, primo SUV (o meglio, FUV) del Cavallino in arrivo nel corso del 2022. La Purosangue sarà solo la prima delle grandi novità inserite nel nuovo piano industriale Ferrari la cui presentazione è attesa per il 16 giugno 2022. Occasione in cui ci si aspetta anche i primi dettagli sulla Ferrari elettrica in arrivo nel 2025 il cui design - stando alle parole di Flavio Manzoni, responsabile dello stile di Maranello - sarà unico.

 

Silvia Silvestri