logo bn ultimo

 

Il 2 luglio, in onore della Patrona è in programma la 633/a edizione

Dopo due anni di sospensione, causata dalla pandemia, il 2 luglio prossimo a Matera tornerà il tradizionale programma della festa in onore della Patrona, Maria Santissima della Bruna, giunta alla 633/a edizione. Ci saranno la processione serale del carro trionfale, la scorta dei cavalieri e lo ''strappo'' del manufatto in piazza Vittorio Veneto. Lo ha reso noto il presidente dell'Associazione Maria Santissima della Bruna, Bruno Caiella nel corso della conferenza stampa di presentazione dei festeggiamenti, alla quale hanno partecipato - tra gli altri - amministratori comunali e il delegato arcivescovile, don Francesco Di Marzio. La visita al carro trionfale - simbolo della festa - opera dell'artista Eustachio Santochirico, è fissata per la serata del 23 giugno presso la ''fabbrica'' al rione Piccianello.

 

L'unica novità del programma è rappresentata dallo svolgimento, per motivi di sicurezza, della processione detta dei ''pastori'', all'alba, nei quartieri del Piano invece che nei rioni Sassi. Caiella si è detto fiducioso sulla soluzione della presenza di una ''rappresentanza'' di cavalieri, nell'ultimo tratto che dalla Cattedrale conduce in piazza Vittorio Veneto per la scorta al carro e per lo spettacolo dei fuochi pirotecnici in un luogo in corso di definizione. Ha, infine, rivolto a cittadini e a visitatori un appello al buon senso nel rispettare le norme di sicurezza.