logo bn ultimo

 

Servizio straordinario di controllo del territorio nel materano

Nella notte tra l'8 ed il 9 febbraio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Matera, secondo le linee guida impartite dal Comando Legione Carabinieri Basilicata, hanno dato attuazione ad un massiccio e capillare dispositivo di controllo straordinario del territorio, appositamente rinforzato con la partecipazione di militari e mezzi della Compagnia d'Intervento Operativo proveniente da Vibo Valentia (reparto predisposto per far fronte a particolare esigenze di controllo e prevenzione/repressione dei reati) e di unità cinofile antidroga, con il fine di innalzare gli standard di sicurezza legati al controllo del territorio. Nello specifico è stato realizzato un importante dispiegamento di uomini e mezzi, con l'impiego simultaneo di militari delle Stazioni Carabinieri e dei Nuclei Radiomobili di pronto intervento supportati da unità cinofile per la ricerca di stupefacenti del Nucleo Carabinieri di Tito (PZ). Nel corso delle operazioni, a Bernalda (MT), i Carabinieri della Compagnia di Pisticci con l'impiego dell'unità cinofila antidroga, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio un giovane italiano 30enne del posto, già noto alle Forze dell'Ordine. I Carabinieri infatti, a seguito di perquisizione domiciliare presso l'azienda agricola dell'arrestato, grazie al formidabile fiuto del cane "Gnom", hanno rinvenuto all'interno della stalla, nascosti in un buco coperto da fieno e sterco, alcuni contenitori di vetro, con dentro circa 400 gr di marijuana e 300 gr di hashish, oltre ad un bilancino di precisione. Nell'abitazione invece sono state rinvenute tre cartucce di fucile calibro 16, detenute illegalmente in quanto sprovvisto di qualsivoglia licenza per uso e porto di armi. Al termine delle operazioni di rito il 30enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Inoltre in località "Jesce" i Carabinieri della Compagnia di Matera hanno denunciato in stato di libertà un cittadino albanese, sorpreso subito dopo aver asportato alcuni cavi di rame da un distributore di benzina. Il bilancio complessivo dei servizi di controllo è il seguente: 70 i militari e 30 gli autoveicoli impiegati, una persona arrestata per possesso di stupefacente ed una denunciata in stato di libertà per furto di cavi di rame, sequestrati 600 grammi circa di stupefacente (hashish e marijuana) e 3 cartucce illegalmente detenute, 283 persone e 145 automezzi controllati, 10 perquisizioni effettuate, una persona segnalata alla Prefettura poiché trovata in possesso di 2 grammi di hashish detenuti per uso personale, 4 contravvenzioni elevate per violazione delle norme del Codice della Strada e 11 esercizi commerciali e circoli ricreativi controllati.


POLITICAPIU' LETTIULTIMI ARTICOLI

Image Bardi alla Uil: politica non sia solo gestione del potere. Archiviare il clientelismo
Giovedì, 23 Settembre 2021
  "Basta a una politica attenta solo a poltrone e incarichi, la stagione del clientelismo è alle spalle" Read More...
Image Emergenza cinghiali in regione, attivate tutte le misure
Giovedì, 23 Settembre 2021
  Nell’anno 2021 con dati aggiornati alla fine di luglio, sono stati abbattuti oltre 1.000 capi Read More...
Image Recupero rifugio “la Catusa”. Parla il sindaco di San Giorgio Lucano Esposito
Mercoledì, 22 Settembre 2021
  “Come amministrazione vogliamo entrare nel pieno possesso della struttura” Read More...
Image Bardi incontra delegazioni lavoratori Tfa Tito Scalo
Mercoledì, 22 Settembre 2021
  Lavorare sul riassorbimento dei 35 lavoratori specializzati presso aziende lucane Read More...
Image Alzheimer, Leone annuncia un piano di interventi della Regione
Mercoledì, 22 Settembre 2021
  Un percorso assistenziale di presa in carico ed accompagnamento della persona con demenza e dei suoi caregiver Read More...

sponsor

Sponsor