logo bn ultimo

 

Una parte delle ambulanze supera, di sei centimetri, i 2,70 di altezza

All’azienda Sanitaria Locale di Potenza(Asp) arrivano le ambulanze ma emerge una situazione paradossale. Una fornitura complessiva di 57 ambulanze di tipo B e 3 automediche, con riserva di acquisto di ulteriori 7 automediche da consegnare ai punti territoriali del 118 Basilicata, 36 ambulanze sono omologate, mentre le altre no. Tra i problemi principali, c’è quello, pare,del tutto insormontabile: l’altezza. Una parte delle ambulanze supera, di sei centimetri, i 2,70 di altezza.

Le ambulanze, di conseguenza, non possono oltrepassare gli ingressi del Pronto Soccorso: per quelli di Potenza, Policoro e Lagonegro pare, non ci sarebbero difficoltà in quanto dotati della Camera calda. Il problema si porrebbe per altri ospedali lucani, quali quello di Villa d’Agri e di Melfi o di altri piccoli presidi ospedalieri dell’Azienda sanitaria di Potenza. Ora la domanda che si pone per i dirigenti, particolare per il direttore generale dell’Asp è: alzare il tetto degli ingressi al Pronto Soccorso o cambiare le ambulanze? Eppure proprio qualche giorno fa, proprio Lorenzo Bochicchio, direttore dell’Asp, dichiarava, a proposito dell’arrivo delle nuove ambulanze: “questo permetterà di rendere più efficiente il servizio del 118, riducendo i tempi di allarme target degli interventi e consentire al personale di operare in condizioni di maggiore sicurezza”.

 

Oreste Roberto Lanza