Tirata in ballo la libertà di stampa. Cgil e Fp Cgil, non ci faremo mettere il bavaglio 

Riceviamo e pubblichiamo due comunicati stampa, il primo dell'azienda ospedaliera San Carlo di Potenza il secondo invece da parte dei sindacati Cgil e Fp Cgil.
In merito alla notizia pubblicata da una testata locale, si conferma la visita effettuata dalla Guardia di Finanza delegata dalla Procura Generale della Corte dei Conti, tesa ad accertare la correttezza dei provvedimenti adottati circa la “gestione integrata della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro” per la quale in totale ed assoluta tranquillità, attendiamo gli esiti. Ciò che invece ci lascia più che meravigliati è il dover constatare che il Quotidiano del Sud Edizione Basilicata unitamente all’organizzazione sindacale Cgil di Basilicata altro pensiero non hanno che denigrare sempre ed in ogni modo qualsiasi azione intrapresa dalla Direzione Generale dell’AOR San Carlo e nello specifico dal suo DG Massimo Barresi che giornalmente viene citato ed esaminato.

Viene quasi da pensare che, per assurdo, il tutto possa essere il frutto di un lavoro compiuto in tandem tra la testata in questione e una delle sue firme, che ci risulta essere tra i consulenti stampa della Cgil, ma poiché noi non siamo tra quelli che su facili supposizioni formulano accuse, cancelliamo immediatamente questo pensiero. La libertà di stampa è per noi essenziale quale motore di una dialettica onesta e costruttiva, ma proprio per questo pretendiamo che i fatti di cui si informa il cittadino siano basati su notizie assolutamente veritiere e non, come nel caso dell’articolo in questione, su improbabili tesi giornalistiche. Attendiamo pertanto serenamente l’esito dell’accertamento in corso senza a nostro avviso, né dover e né voler dare alcuna risposta alle iper fantasiose ipotesi di chi ci pone tenacemente e quotidianamente dalla parte del torto.

È evidente come la direzione generale dell’ospedale San Carlo di Potenza abbia un problema con la libertà di informazione e l’esercizio del diritto di critica sindacale. Il DG sa bene che quasi un anno fa, dopo averne chiesto invano il ritiro, la Fp Cgil di Potenza presentò esposto alla procura della corte dei conti sugli atti inerenti alla esternalizzazione del servizio di prevenzione e protezione dell’azienda, in precedenza retto integralmente da personale interno. Rispetto a quanto sostenuto dall’azienda ospedaliera regionale nell’ultimo comunicato stampa, precisiamo che la Cgil ha rapporti con tutta la stampa locale, così com’è per tutti i soggetti che svolgono funzione sindacale e di tutela dei diritti dei lavoratori e della legalità. Quanto alle illazioni sui rapporti tra un consulente stampa della Cgil Basilicata e la testata giornalistica Il Quotidiano del sud, la direzione farebbe bene a informarsi prima di fare affermazioni false e tendenziose, dal momento che nessun addetto stampa della Cgil Basilicata ha rapporti di collaborazione con alcuna testata locale. Un malcelato tentativo di spostare il merito di una denuncia, fondata su atti amministrativi, su aspetti di pura fantasia e surreali. Nel registrare positivamente che la giustizia contabile sta facendo il suo corso, ribadiamo con ancor più vigore che non ci faremo mettere il bavaglio, a tutela dei diritti dei lavoratori e del diritto alla salute dei lucani.