Dai dati forniti è emerso che l'Rt è in calo ma sempre superiore all'1

La Basilicata resterà in zona arancione almeno per un'altra settimana, con 13 comuni in "rosso" sicuramente fino al 2 maggio, ma ulteriori proroghe potrebbero essere disposte già nelle prossime ore. La decisione è stata presa dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo le valutazioni fatte dalla cabina di regia con i tecnici dell'Istituto superiore di sanità. Determinante l'Rt che, nonostante sia in calo rispetto all'1.24 di sette giorni fa, resta sopra la soglia dell'1, per l'esattezza 1.02, e dunque, pure questa volta, superiore alla media nazionale dell'0.85. E così, in Basilicata (zona arancione dallo scorso 16 marzo), sono nuovamente rinviate le riaperture che invece già da lunedì scorso riguardano la buona parte delle altre regioni italiane.

 

Quindi saranno 13 i comuni in zona rossa. Lo ha disposto, con una nuova ordinanza sull'emergenza covid-19, il presidente della Regione, Vito Bardi. In particolare, le nuove zone rosse sono state decise per Balvano, Tolve (Potenza) e Montalbano Jonico (Matera). Sono state invece prorogate fino al 9 maggio le disposizioni da zona rossa (che sarebbero scadute il 3 maggio) per Abriola, Atella, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Castelmezzano, Filiano, Lavello, Rionero in Vulture (Potenza), Craco e Garaguso (Matera). Infine, i comuni di Palazzo San Gervasio e Rapone (Potenza), che sarebbero stati "rossi" fino al 3 maggio, domani torneranno in zona arancione come il resto della regione.