Campanella: non abbiamo ancora chiaro il provvedimento

E’ di qualche giorno fa il provvedimento del Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, con il quale sospende, dalle funzioni il sindaco di Castelluccio Inferiore, Francesco Paolo Campanella. Il provvedimento prefettizio si è reso necessario per effetto della legge Severino all’indomani della sentenza di Cassazione, quinta sezione, del 23 aprile scorso che dichiarava inammissibile il ricorso proposto dai legali del sindaco Campanella avverso l’appello, poi accolto dal Tribunale distrettuale provvedimento di Potenza, del Procuratore della Repubblica che richiedeva l’aggravamento della misura e del divieto di dimora nella sede municipale. Ora è dunque diventata esecutiva l’applicazione della legge Severino che prevede, sotto il profilo amministrativo, la interdizione dai pubblici uffici. A questa misura emessa dal Prefetto probabilmente seguirà quella penale con l'allontanamento da Castelluccio Inferiore, in applicazione di quanto definitivamente stabilito dalla Cassazione. Come redazione abbiamo cercato di interloquire con il sindaco Campanella il quale ha solo ribadito: “non posso ancora dire nulla. Non abbiamo ancora chiaro il provvedimento”.

 

Oreste Roberto Lanza