logo bn ultimo

 

Una banca dati che semplifica i servizi demografici con l’obiettivo di favorire la digitalizzazione e il miglioramento

In Basilicata sono ben 17 i comuni che ancora non risultano iscritti all’anagrafe nazionale della popolazione residente. In tutto il Paese sono 153 i Comuni ritardatari: la percentuale lucana rappresenta poco più dell'11per cento. L’anagrafe nazionale della popolazione residente è una banca dati centralizzata che permette ai cittadini di ottenere, in forma digitale, alcuni certificati senza raggiungere gli sportelli comunali. Una banca dati che semplifica i servizi demografici con l’obiettivo di favorire la digitalizzazione e il miglioramento dei servizi anche per le imprese ed enti. In provincia di Matera ne mancano 6: Accettura, Cirigliano, Ferrandina, Gorgoglione, Pomarico e Stigliano.

 

La provincia di Potenza ne registra ben 9: Francavilla in Sinni, Senise, Castelmezzano, Castronuovo Sant’Andrea, Laurenzana, Palazzo San Gervasio, Roccanova, Corleto Perticara e Trivigno. I restanti due, Policoro e Pietrapertosa hanno avviato da tempo la fase dei testi per l’adesione finale. I comuni lucani che non hanno aderito, centri più grandi in provincia di Potenza è Senise, i centri sotto i mille abitanti in provincia di Matera Gorgoglione e Cirigliano. I cittadini, presenti nella banca dati, possono accedere tramite carta di identità elettronica, carta nazionale dei servizi o Spid e scaricare i propri dati anagrafici e richiedere autonomamente certificati sostitutivi.

 

Negli ultimi anni il Ministero degli Interni ha cercato di incentivare il passaggio digitale con finanziamenti e bandi dedicati con l’obiettivo di completare la diffusione dell’anagrafe entro la fine del 2021 per permettere ad enti pubblici e privati di avere accesso ai dati autonomamente in sicurezza e nel pieno rispetto della privacy. A giugno 2021 i comuni presenti nella banca data erano oltre 6000 con una popolazione interessata che va oltre i 49 milioni. A regime nell’anagrafe confluiranno circa 8000 mila anagrafi comunali. Una curiosità statistica: il primo comune che invio i propri dati della propria Anagrafe in Anpr fu il comune di Bagnacavallo in provincia di Ravenna con i suoi 17 mila abitanti. Era il 21 ottobre 2016.

 

Oreste Roberto Lanza