Franciosa: “Solidarietà e al tempo stesso preoccupazione per questo genere di atti che costituiscono espressione di disagio”

Grave atto probabilmente intimidatorio ai danni dei locali della Pro Loco di Marconia, frazione di Pisticci, e delle associazioni Trabaci, MaMa e centro studi Gimnasium. Sembra che alcuni ragazzi abbiamo approfittato delle ore notturne per infiltrarsi all’interno cospargendo con le polveri degli estintori stanze e corridoi. All’arrivo delle autorità, Polizia di Stato accompagnata dalla squadra scientifica, sono state trovate le porte divelte su cui sono state trovate diverse impronte utili a scoprire gli autori di questo scempio. Unanime la solidarietà manifestate dalle istituzioni locali e provinciali in primis il consigliere provinciale Viviana Verri: “aprendo con grande rammarico degli atti vandalici che hanno interessato i locali dell’ex agrario di piazza Elettra che ospitano le attività della Pro Loco, dell’istituto musicale Trabaci e dell’associazione MaMa. Locali da poco ristrutturati che con questo atto spregevole, oltre a danneggiare il patrimonio pubblico è uno schiaffo all’impegno di quanti si prodigano per favorire iniziative sociali e culturali”.

 

Sulla stessa linea anche il pensiero di Rocco Franciosa, Presidente Unpli Basilicata: “a nome dell’intero comitato regionale delle Pro Loco lucane manifestiamo solidarietà e al tempo stesso preoccupazione per questo genere di atti che costituiscono espressione di disagio e richiesta di attenzione da parte degli autori che invitiamo ad un atto di ravvedimento che preveda il ripristino dei luoghi che rappresentano un punto di ritrovo e simbolo di impegno sociale”. Molto duro il Presidente della Pro Loco di Marconia, Lino Malvasi: oggi ancora una volta nella nostra comunità è morto il rispetto e il senso civico. Cosa deve ancora accadere? Spero in un ravvedimento degli autori di questo vile comportamento”.

Oreste Roberto Lanza