logo bn ultimo

 

Si era operata il 26 maggio scorso al policlinico "San Marco in Zingonia” di Bergamo

Emanuela di Marconia di Pisticci voleva dimagrire, si sentiva diversa ed imbarazzata con gli altri suoi amici. Pesava 90 chili. Così il 26 maggio scorso ha deciso di sottoporsi ad un'operazione chirurgica di riduzione dello stomaco, presso il policlinico “San Marco in Zingonia” di Bergamo. Sembrava fosse andato tutto bene, invece purtroppo a otto giorni dall’intervento, precisamente il 3 giugno, è stata trasportata al Pronto Soccorso dell'ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera, perchè accusava dei forti dolori all'addome. E' stata ricoverata d’urgenza ed operata poco dopo.

 

Emanuela appena uscita dalla sala operatoria è stata ricoverata nel reparto di Terapia intensiva, le sue condizioni di salute sono apparse sin da subito abbastanza critiche, tant'è che dopo sedici giorni di incessanti cure e tentativi di mantenerla in vita è spirata. La famiglia della donna ha subito denunciato l'accaduto presentato formale denuncia in Questura a Matera. Adesso sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte di Emanuela. Il lavoro degli avvocati della famiglia di Emanuela farà il resto.

Silvia Silvestri