E' quanto è emerso da una riunione che si è svolta a Potenza per iniziativa del Prefetto

I lavori in due beni sequestrati alla criminalità organizzata - a Potenza e a Palazzo San Gervasio (Potenza) - sono cominciati il 5 settembre scorso nel caso del capoluogo e finiranno nel prossimo mese nell'altro caso. E' quanto è emerso da una riunione che si è svolta a Potenza per iniziativa del prefetto della provincia, Michele Campanaro.

 

A Potenza i lavori in un immobile di contrada Marrucaro sono finanziati con 550 mila euro e finiranno entro settembre 2023; a Palazzo San Gervasio, con un finanziamento di un milione di euro, un immobile è stato completamente ricostruito e il Comune "ne affiderà la gestione", seguendo le linee guida stabilite dalla legge.