logo bn ultimo

 

Patrocinata dal comune e inserita nel cartellone delle iniziative estive per il 2022

Da lunedì primo agosto (inaugurazione alle 18,30) fino a sabato 20 agosto, Episcopia presso il cento infopoint di viale Dei Giardini, sarà protagonista di un importante mostra di pittura e scultura con la presenza di diversi artisti locali: Pierino Tufaro, Rosaria Barbarinaldi, Franca Iannuzzi e Mario Lo Frano. L’iniziativa, patrocinata dal comune, è stata inserita nel cartellone delle iniziative estive 2022 con l’obiettivo di valorizzare il territorio attraverso la cultura e le tante e diverse attività sociali ed economiche. In particolare l’arte, la pittura, la scultura risulta essere l’ambiente da anni in continua crescita dove artisti locali, con le loro opere, descrivono quotidianamente la bellezza di questo territorio ammantato di tradizioni, storia e costumanze con forti identità.

Una mostra di arte collettiva con l’obiettivo, insieme con i vari operatori, di rivolgere il proprio sguardo verso territori circostanti. Tra i tanti artisti di valore la presenza anche di Franca Iannuzzi, artista nell’anima e di grande passionalità oltre che di intensa creatività, con un curriculum di eccellenza con all’attivo mostre e premi ricevuti anche quelli per aver acquisito nel tempo una grande maestria nella raffigurazione di volti, rende il momento esposito ancora di maggior pregio.

 

“Condividere questa esperienza dopo il covid insieme ad amici artisti della propria comunità – sottolinea Franca Iannuzzi -è stimolante perché ci porta entrambi al confronto e sicuramente a pensare qualcosa da organizzare oltre estemporaneo della mostra”. Un contributo per Episcopia che si è manifestata anche a livello associativo. “Per anni attraverso il mio contributo – conclude Franca Iannuzzi - artistico nelle associazioni locali in modo diretto ed indiretto ho cercato di mettere in primo piano personaggi e luoghi del mio paese e di fare eco con altre realtà, rispondere oggi all'invito della nostra amministrazione a far parte delle iniziative estive lo trovo doveroso”.

 

Oreste Roberto Lanza