logo bn ultimo

 

La mostra “Il respiro della vita” sarà aperta al pubblico dal 17 al 25 aprile 2022

Sarà inaugurata a Matera domenica 17 aprile alle ore 11:15 nella Chiesa Rupestre Sant’Antonio Abate Sasso Barisano a Matera, la mostra personale dell’artista Paolo Manzari dal titolo “Il respiro della vita” opere su carta. La mostra è organizzata dall’associazione Culturale RicercArte di Alcamo in collaborazione con Associazione Patrimonio Rupestre di Matera, con il patrocinio del Comune di Matera, Regione Basilicata, Apt. Interverranno il direttore artistico dell’associazione culturale RicercArteNaireFeo e il presidente dell’associazione culturale RicercArte Bartolomeo Conciauro Paolo Manzari è nato nel 1940 a Bari, dove vive ed opera, si è diplomato nel 1958 in Decorazione Pittorica presso l’Istituto Statale d’Arte di Bari ed ha conseguito nel 1962 il diploma di Scultura all’Accademia di Belle arti di Napoli sotto la guida del maestro Emilio Greco. Dal 1962 al 1966 ha insegnato Plastica all’Istituto Statale d’Arte di Vibo Valentia. Dal 1967 al 1995 ha insegnato Educazione Artistica nelle Scuole Medie di Bari. Manzari ha partecipato alla vita artistica pugliese dal 1960 ed ha sempre riscosso consensi di critica, premi e riconoscimenti.

 

Le sue opere figurano in collezioni private e pubbliche come, per esempio, nella Sala Consiliare della Provincia di Brindisi e tra gli importanti riconoscimenti a lui attribuiti: il Premio Scultura CEMENTIR Accademia Belle Arti – Napoli, il premio Scultura OLIVETTI Accademia Belle Arti – Napoli, il premio Grafica II Premio Nazionale Trofeo Patini – Castel di Sangro, il Diploma di merito IV Mostra Trofeo Magna Grecia – Taranto, il Premio IV Mostra Trofeo Magna Grecia – Taranto, il premio speciale IV Mostra d’Arte Sacra “Beato Egidio” medaglia d’argento inviata da Papa Paolo VI – Taranto, il Premio Scultura Medaglia CA.I.BA. – Trieste, la targa d’argento III Premio Nazionale “La mamma nell’arte” Trofeo Rosa d’argento – Brindisi, la medaglia d’argento VI Maggio Romano – Roma, il 2° Premio Scultura Gran Premio d’Italia Pittura C.C. Rodino – Napoli, il Premio I Concorso Pittura Estemporanea Selva di Fasano Paesaggio di favola – Fasano, la medaglia di bronzo XII Concorso Esposizione di Pittura Estemporanea – Ravenna, il premio Mostra “La mamma” e “Il paesaggio” – Corato, il 2° Premio acquisto V Mostra Nazionale Pittura Trofeo Magna Grecia – Taranto, il premio acquisto VI Mostra Nazionale Pittura Trofeo Magna Grecia – Taranto, il premio acquisto Mostra Maggio Ginosino – Ginosa, il premio Grafica VII Mostra Nazionale Pittura Trofeo Magna Grecia – Taranto.

 

“Lo straordinario slancio vitale che pervade le opere di Paolo Manzari, specchio di una visione straordinariamente mitica del mondo in cui tutto comunica e si associa e la sola legge è l’armonia universale, è la luminosa conferma che l’arte può ancora penetrare le supreme verità dell’essere e le infinite armonie dell’universo – si legge nel catalogo della mostra curato dalla docente Lea Di Salvo - Nei suoi quadri l’immagine si sviluppa in un gioco complesso di associazioni che un filo invisibile sembra collegare cripticamente tra loro, completandone il senso e il messaggio logico. A tratti, si ha quasi la sensazione che lo stesso Artista assista al proprio processo creativo da spettatore: non dipinge l’oggetto pensato, ma lo pensa dipingendolo”.

 

Silvia Silvestri