logo bn ultimo

 

L’obiettivo è di sensibilizzare sempre più giuristi e non, alla cultura giuridico-sportivo

“Il diritto nel pallone: l’avvocato dello sport, giustizia sportiva e forme di tutela in ambito professionistico e dilettantistico”. L’appuntamento, per il prossimo 7 giugno a Maratea, presso il Gran Hotel Pianeta, è uno dei tanti già in programma che hanno l’obiettivo di sensibilizzare sempre più giuristi e non, alla cultura giuridico- sportivo. Un mondo, quello sportivo, a cui guardano da tempo avvocati e giuristi che frequentemente si occupano di questioni legate al diritto sportivo. Da qui in anni passati la nascita di un’associazione italiana con la finalità principale di consolidare un network di avvocati specializzati in materia e favorirne la formazione continua adottando tutte le iniziative utili, quali ad esempio l’organizzazione di seminari, convegni e soprattutto la diffusione di testi e pubblicazioni scientifiche. All’incontro, organizzato con la collaborazione dell’ordine degli avvocati di Lagonegro, del comitato regionale del CONI, dall’ADISE, coordinamento aree collaboratori gestione sportiva, dall’associazione italiana avvocati dello sport, dalla lega nazionale dilettanti, saranno presenti, tra gli ospiti,personalità di spicco del mondo dello sport, del diritto e della politica.Dopo i saluti istituzionali di Luisi Vizzino, presidente dell’associazione lucana degli avvocati sportivi, Antonella Latronico, avvocato e componente dell’associazione italiana avvocati dello sport Basilicata,Antonio Boccia, avvocato e docente presso l’Università di Tirana e componente dell’associazione italiana avvocati dello sport Basilicata, Gherardo Cappelli, presidente dell’ordine degli avvocati di Lagonegro, Francesco Cupparo, assessore regionale e consigliere dipartimento Figc-Lnd, Vito De Filippo, capogruppo Pd Camera dei Deputati- commissione affari sociali, Leopoldo Desiderio, Presidente Coni Basilicata, Piero Rinaldi, presidente Figc Basilicata, Salvatore Caiata, presidente del Potenza Calcio, Enzo Mitro, direttore generale Picerno Calcio, già assistente internazionale AIA, gli approfondimenti al tema saranno sviluppati da Salvatore Civale, avvocato e presidente nazionale dell’associazione avvocati dello sport, Salvatore Sica, professore ordinario di diritto privato e titolare della cattedra di diritto allo sport presso l’università di Salerno, Jacopo Tognon, vice presidente della Lega Pro e arbitro Cas-Tas Losanna, Lucio Giacomardo, avvocato e responsabile ufficio Figc-Lnd, Paolo De Vecchio, avvocato dello Stato, componente Corte sportiva d’appello, Edoardo Chiacchio ,Flavia Tortorella e Rocco Galasso , esperti di diritto sportivo. Soddisfazione massima è stata manifestata dal Luis Vizzino, organizzatore dell’evento, presidente dell’associazione lucana degli avvocati sportivi nomina ufficializzata a dicembre 2018 dal direttivo Nazionale. “Sono felice ed onorato di rappresentare l’Associazione Italiana Avvocati Sportivi nella mia terra, la Basilicata- le prime parole di Luis Vizzino, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – per questo appuntamento. Questo è solo il primo di numerosi eventi che abbiamo in programma. L’obiettivo principale è quello di sensibilizzare sempre di più alla cultura giuridica - sportiva sia i colleghi che tutti coloro i quali operano nel settore. La Basilicata vanta diverse realtà sportive sia in ambito professionistico che dilettantistico, nonché un cospicuo numero di atleti, giovani e meno giovani, pertanto riteniamo sia opportuno provare a garantire loro le dovute tutele. Il nostro coordinamento cercherà di mettersi al servizio di chi fa parte della comunità sportiva, senza alcuna distinzione di genere, di categorie e di età. A tal proposito, cercheremo di essere di supporto per i giovani che, specie nel mondo del calcio si trovano a dover sottoscrivere vincoli pluriennali, e alle loro famiglie”. Le dovute tutele nel mondo dello sport certo con crete proposte. “A differenza di quanto si possa immaginare – precisa Luis Vizzino - quello sportivo è un ordinamento davvero tanto complesso e trasversale. E Al di là della criticità, esistono certamente disposizioni ben calibrate. Chiaro, si può e si deve provare sempre a fare meglio. Ad esempio, Non sarebbe una cattiva idea quella di riconoscere più diritti alle società dilettantistiche e ai tesserati non professionisti che sono sempre più da considerare dei veri e propri professionisti di fatto”.Tanti gli appuntamenti già in agenda “Partiremo da Maratea,- conclude Vizzino -ma saremo presenti in tutta la Regione. Molto probabilmente, entro dicembre 2019 saremo sia a Potenza che a Matera. Non abbiamo ancora certezza di date, ma siamo sicuri di poter contare nel nostro prossimo incontro sulla presenza dell’On.le Cosimo Sibilia, presidente Lnd e vice presidente vicario della FIGC”. Moderatore dell’incontro Pietro Scognamiglio, giornalista di DAZN. Inizio ore 15,30.

Oreste Roberto Lanza