logo bn ultimo

 

Lo scrittore Dino De Angelis: "una clip musicale per esaltare il senso dello smarrimento"

“Primavera scolorita di giornate troppe uguali, l’erba invade i marciapiedi. ”Sono le parole iniziali del “deserto dei ricordi”, un videoclip musicale su Potenza al tempo del corona virus. Il video musicale realizzato dal collaudato rapporto tra potentini: lo scrittore e narratore Dino De Angelis autore del libro “con rabbia e con amore” e Gianni Mercury, cantante, chitarrista, tastierista, batterista e percussionista e paroliere. Una realizzazione musicale che racconta le sensazioni di una città, Potenza, deserta al tempo del lockdown dove gli artisti restano a casa ma non per questo restano isolati. Un videoclip dove lo scritto può dare più voce attraverso alla musica. “L’arte criptata attraverso la metafora musicale – sottolinea Dino De Angelis, scrittore narratore, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – serve a produrre qualche riflessione. Esattamente su questo solco ci siamo mossi con il mio socio artistico Gianni Mercury, quando abbiamo immaginato di realizzare una clip dove, attraverso la profondità della musica, si potesse esaltare anche il senso dello smarrimento che è stato vissuto,e che, in parte viviamo oggi, perché la fase 2 non è certo un cambio di paradigma della fase 1”.

 

Un rapporto artistico come attenzione alle cose che avvengono nel nostro tempo. “Certo queste sono cose che già facciamo da molti anni – aggiunge Dino De Angelis – cioè quello di inquadrare musicalmente, anche attraverso i testi, determinate realtà; in questo caso abbiamo approfondito questo particolare momento”. Un rapporto artistico e musicale, quello tra lo scrittore De Angelis e Mercury, che si svolge da anni su palcoscenici regionali e interregionale (Basilicata e Campania) con l’obiettivo di approfondire temi come l’abbandono, ma, anche quello più rilevante, dello spopolamento. “Continueremo con queste iniziative – conclude Dino De Angelis – questa clip è una prosecuzione delle nostre iniziative. Ne faremo altre, certamente, con queste forme che sono risultate molto apprezzate”. Sulla stessa frequenza dello scrittore Dino De Angelis, anche Gianni Mercury rimasto soddisfatto del videoclip realizzata. “Penso che siamo riusciti - riassume Gianni Mercury - a riassumere in pochi minuti quel senso di smarrimento in cui siamo precipitati un po' tutti, che si fonde con la voglia di riscattare presto quella libertà che, a tratti, sembra essersi perduta per sempre”. Il montaggio del videoclip è stata di Rocco Figliuolo.

 

Oreste Roberto Lanza