logo bn ultimo

 

Quindici gli appuntamenti previsti fra musica barocca e contemporanea

Pronta la XXII edizione del Festival Duni firmata dal direttore artistico Dinko Fabris e dal presidente Saverio Vizziello, organizzato dall’Associazione Ensemble Gabrieli e realizzata grazie al sostegno del Ministero della Cultura, della regione Basilicata, del comune di Matera, della provincia di Potenza e del Comune di Gesualdo, e degli sponsor Fondazione Carical, Italcementi, Grieco abbigliamento, Bawer e Audionova. La manifestazione, che si svolgerà nel completo rispetto delle normative di sicurezza anti- Covid, parte dal 5 settembre al 24 ottobre 2021 a Matera con un’estensione in Campania fino al Castello di Gesualdo avrà come tema “Mediterraneo e dintorni”, riferito al compositore materano Egidio Romualdo Duni (1708-1775) e declinato in programmi musicali attraversati, come fossero rotte marittime, dalla costante dell’incontro fra culture. Nella città dei sassi si alterneranno artisti musicali di rilievo come Jordi Savall, Les Arts Florissants, Ensemble Faenza, Patrizia Bovi e molti altri protagonisti della musica antica internazionale.

 

Si inizia domenica 5 settembre al Teatro Comunale Guerrieri di Matera con un programma “manifesto” dei propositi pluralisti che lo animano: Oriente/Occidente, vero e proprio “dialogo” interculturale attraverso la musica condotto dal violista catalano Jordi Savall, “mito” della musica antica che lo vede protagonista da oltre cinquant’anni e dal suo ensemble. Poi una serie di appuntamenti musicali, incontri culturali che andranno via via alzando l’asticella della musicalità e di ricordi storici. “Per uno dei più antichi festival musicali dell’Italia meridionale-ha sottolineato Dinko Fabris, direttore artistico del festival-unico di musica antica in Basilicata, la vocazione internazionale è una missione vera e propria sancita dalla presenza nel REMA (Réseau Européen des Festivals de Musique Ancienne) e che desideriamo onorare costruendo i programmi intorno ai fenomeni di dialogo che, attraverso i secoli, si sono verificati e continuano a verificarsi nei repertori prodotti innanzitutto nel Sud Italia e, per estensione, anche nel resto d’Italia e in altri contesti”. Sulla stessa frequenza anche il presidente del festival Saverio Vizziello: “Il Festival Duni continua la sua azione di grande valenza artistico-culturale nel territorio aprendosi sempre più ad una più vasta realtà di scambi internazionali e ora mediterranei utili non solo proporre al pubblico lucano e a quello dei turisti un’offerta artistica qualificata e originale”.

 

Oreste Roberto Lanza


POLITICAPIU' LETTIULTIMI ARTICOLI

Image Gli auguri di Bardi al neo presidente Anci Andrea Bernardo
Venerdì, 23 Luglio 2021
  "Sono certo che saprà guidare con serietà e autorevolezza l'associazione dei comuni" Read More...
Image Salute: per la Basilicata 25 milioni per la ricerca e l'ambiente
Venerdì, 23 Luglio 2021
  Si tratta di fondi relativi agli accordi di compensazione con le compagnie petrolifere Read More...
Image Andrea Bernardo eletto presidente Anci Basilicata. Le congratulazioni del Presidente Marrese
Venerdì, 23 Luglio 2021
   “Dare continuità al lavoro istituzionale svolto in questi anni in piena sintonia tra Upi e Anci” Read More...
Image Procedono speditamente i lavori sulla Tito-Brienza
Giovedì, 22 Luglio 2021
    L’assessore regionale Merra ha effettuato oggi un sopralluogo sul cantiere Read More...
Image Scuola di restauro materana: corso di studi qualificato e riconosciuto a livello internazionale
Giovedì, 22 Luglio 2021
  “Ha guadagnato in questo primo quinquennio importanti riconoscimenti anche a livello internazionale” Read More...

sponsor

Sponsor