A Potenza la cerimonia si è svolta al monumento dei Caduti nel Parco di Montereale

"Oggi siamo qui per ricordare i Caduti di tutte le guerre, ma anche le vittime del covid e per incoraggiare i cittadini per questa nuova resistenza, perché abbiamo ottenuto grandi successi, ma dobbiamo fare l'ultimo sforzo per sconfiggere questo nemico invisibile": lo ha detto il prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, in occasione della celebrazione per la Giornata dell'Unità nazionale e delle Forze Armate, che si è svolta al monumento dei Caduti nel Parco di Montereale a Potenza. Oltre al capoluogo lucano anche a Matera si è tenuta una cerimonia di celebrazione che si è svolta in piazza Vittorio Veneto.

A Senise invece in piazza Municipio, a cui si riferisce la foto, è stata deposta sotto il monumento in onore dei caduti una corona di fiori in ricordo di coloro che hanno perso la propria vita in guerra. Alla cerimonia hanno partecipato il Presidente del Consiglio comunale Francesco Palazzo, il comandante della Polizia Municipale dott.ssa Rosalba di Bitetto, rappresentanti delle forze armate e della Protezione Civile. Presenti anche i parroci di Senise don Giovanni Lo Pinto e don Francesco Lacanna per un momento di preghiera e di benedizione dei presenti. A Noepoli invece alla presenza del Capitano dei Carabinieri della Compagnia di Senise, i Comandanti della Stazione Carabinieri di Noepoli e della Stazione del Parco di Noepoli, il Sindaco Francesco Antonio Calabrese, ha deposto un mazzo di fiori nella sala del Mume intitolala al Carabiniere Claudio Pezzuto, Medaglia d’Oro al Valor Militare, in sua memoria. Infine tra le altre, celebrazioni anche a Bernalda, Rotonda e Calvera.

Foto: Rsc